Hong Kong. Legge sicurezza. La Cina minaccia gli Usa su eventuali sanzioni. Recupera Borsa

437

Agenpress –  La Cina mette in guardia gli Stati Uniti dalle conseguenze legate a Hong Kong sulle possibili sanzioni contro la legge sulla sicurezza nazionale per l’ex colonia in discussione a Pechino: “Se gli Usa continuano a danneggiare gli interessi della Cina, allora la Cina prenderà le necessarie contromisure”, ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri, Zhao Lijian. Parlando in conferenza stampa, Zhao ha anche accusato Washington di voler “colpire la sicurezza nazionale” della Cina.

Intanto  la Borsa di Hong Kong recupera le perdite e termina in leggero rialzo grazie a un rimbalzo nel finale: l’indice Hang Seng guadagna lo 0,10% e si attesta a 22.952,24 punti. Ieri, nella cità sono andate in scena nuove proteste degli attivisti, con oltre 180 arresti, contro la legge sulla sicurezza nazionale all’esame del Congresso nazionale del popolo, la sessione plenaria parlamentare di Pechino, destinata all’ex colonia.