Palamara. Poniz (Anm) grave frase su Salvini, che intanto chiede l’intervento di Mattarella

849
Luca Poniz, presidente dell'ANM

Agenpress –  “Salvini ha ragione di preoccuparsi da quella frase. Anch’io la trovo enormente grave. Ma cosa centri questo con il processo proprio me lo chiedo. La giurisdizione non è quella che viene dipinta da una frase estrapolata dalla conversazione tra due magistrati: è offensivo pensarlo per il resto dei magistrati”. Lo ha detto il presidente dell’Associazione nazionale magistrati Luca Poniz,  sulla frase di Luca Palamara su Salvini in una chat con il procuratore di Viterbo Paolo Auriemma.

Lo stesso Salvini chiede che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella debba intervenire pubblicamente, “ne va dell’immagine dell’intera magistratura italiana”. 

Il Csm, intanto,  apre la pratica sui magistrati citati nell’ articolo della Verità, chiesta dai componenti laici della Lega. Ad occuparsene sarà la Prima Commissione, a cui il Comitato di presidenza ha inviato gli atti.