Da tutta Italia animalisti in Piazza Montecitorio per chiedere l’inasprimento delle pene per i reati contro gli animali

"CARCERE PER CHI SEVIZIA ED UCCIDE ANIMALI"

7476

Agenpress. Sono ormai all’ordine del giorno le violenze e gli efferati delitti contro gli animali dove i responsabili resteranno impuniti, non hanno scontato e mai sconteranno un giorno di galera.

Ad oggi chi compie reati contro gli animali resterà impunito e libero di delinquere nuovamente per colpa di una legge obsolescente, inadeguata e non armonizzata con le legislazioni europee. Tale ingiustizia ha generato uno stato di indignazione tale da turbare una parte rilevante dell’opinione pubblica.

“Lo scopo della manifestazione è quello di ottenere un immediato inasprimento delle pene con la certezza del carcere nei confronti di chi maltratta ed uccide animali in ogni ambito dai canili lager agli allevamenti intensivi dai laboratori di sperimentazione ai circhi e quanto altro.

Certezza della pena, intesa come certezza che ogni reato sia punito e come certezza che la pena irrogata sia effettivamente scontata. Non sarà solo protesta ma anche proposta, presenteremo ai rappresentanti del Governo la Proposta di legge di iniziativa popolare “Carcere per chi sevizia ed uccide animali” che ha già ottenuto, in breve tempo, oltre 330.000 sottoscrizioni  https://www.change.org/CercerePerChiUccideAnimali

Dichiara il presidente del Partito Animalista Europeo, Stefano Fuccelli – E’ prevista una folta partecipazione da tutta Italia, di cittadini appartenenti alla società civile, gente per bene ed onesta che non intende più subire passivamente i soprusi  sui più deboli ed indifesi ed esasperata da questa società ingiusta che evidentemente non ci rappresenta.

Hanno aderito anche numerose amministrazioni locali che stanno organizzando la trasferta di martedì 30 giugno ore 11 in piazza Montecitorio davanti il Parlamento.”

LINK EVENTO MANIFESTAZIONE https://www.facebook.com/events/2583178498612622/