Cina. Aumenta la produzione industriale. Creati 5,64 mln posti lavoro nel 1° sem. 2020

409

AgenPress –  La produzione industriale in Cina ha segnato a giugno un rialzo del 4,8% annuo, superando sia il 4,7% atteso dagli analisti sia il 4,4% registrato a maggio. Si tratta, secondo i dati diffusi dall’Ufficio nazionale di statistica, del terzo aumento mensile consecutivo e del più ampio rilevato da dicembre 2019 grazie alla propressiva ripresa dell’ economia dopo il blocco causato dal Covid-19. Nel calcolo dei primi sei mesi del 2020, la produzione industriale ha accusato un calo dell’1,3%.

Il tasso di disoccupazione  ha segnato a giugno un calo scendendo al 5,7% dal 5,9 di maggio. Secondo i dati diffusi dall’Ufficio nazionale di statistica, l’economia cinese è riuscita a creare 5,64 milioni di posti di lavoro nel primo semestre dell’anno.

Deludono le vendite al dettaglio che subiscono una contrazione inattesa dell’1,8% su base annua, a fronte del +0,3% stimato alla vigilia dagli analisti e del calo del 2,8% di maggio. I dati diffusi  hanno rimarcato il sesto mese di fila di contrazione alimentato dalla crisi del Covid-19 che ha spinto la gente a evitare posti affollati come negozi, ristoranti e cinema. Da gennaio a giugno, le vendite al dettaglio hanno registrato una brusco calo dell’11,4%.