Marigliano. “Scambio elettorale politico-mafioso”. In manette il sindaco Antonio Carpino

394
Antonio Carpino, avvocato penalista e sindaco in carica del Comune di Marigliano (Napoli)

AgenPress – In manette  Antonio Carpino, avvocato penalista e sindaco in carica del Comune di Marigliano (Napoli), e di Luigi Esposito, detenuto in regime di 41bis.

Secondo quanto si apprende da una nota del Comando provinciale sono ritenuti gravemente indiziati, in concorso tra loro e con i collaboratori di giustizia Cristiano Piezzo, Massimo Pelliccia e Tommaso Schisa, del reato di “scambio elettorale politico-mafioso” ed anche di “corruzione elettorale aggravata dal cd. metodo mafioso”, commessi a Marigliano, dall’ottobre 2014 al giugno 2015.

L’operazione dei Carabinieri, Nucleo Operativo della Compagnia di Castello di Cisterna, è scattata questa mattina. I militari dell’Arma hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale di custodia in carcere, emessa dal Gip dei Tribunale di Napoli su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia (DDA), nei confronti dei due indagati, ritenuti gravemente indiziati, in concorso tra loro e con i collaboratori di giustizia Cristiano Piezzo, Massimo Pelliccia e Tommaso Schisa del reato di “scambio elettorale politico-mafioso” ed anche di “corruzione elettorale aggravata dal cosiddetto metodo mafioso”, commessi in Marigliano, dall’ottobre 2014 al giugno 2015.