Codici: le finanziarie devono rimborsare i clienti Dentix. Pronti a segnalare Agos e Fiditalia all’Antitrust

643

AgenPress – Altolà dell’associazione Codici alle società finanziarie a cui si sono rivolti i clienti Dentix. Parliamo dell’azienda odontoiatrica spagnola che, finito il lockdown, non ha riaperto le oltre 50 cliniche presenti in Italia. Centinaia i consumatori lasciati senza cure e, in alcuni casi, con un finanziamento da pagare. Ed è su questo che si concentra l’intervento dell’associazione, che minaccia la segnalazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per le società Agos e Fiditalia.

Abbiamo avviato una campagna di assistenza – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – per aiutare i consumatori che hanno prenotato e pagato un intervento che, con la mancata riapertura delle cliniche, non è stato più effettuato. La nostra azione non è rivolta, però, solo a Dentix, ma riguarda anche le società finanziarie. È a loro che diciamo di non frapporre ostacoli al rimborso degli utenti, richiedendo ad esempio perizie odontoiatriche.

Ci riferiamo in particolare ad Agos e Fiditalia, che siamo pronti a segnalare all’Agcm per il comportamento che stanno tenendo. Il diritto al blocco dei pagamenti e la restituzione delle somme sono automatici. La chiusura delle cliniche del gruppo spagnolo non può essere addebitata ai consumatori. I clienti devono essere rimborsati oppure devono poter completare il lavoro presso un altro professionista. È quello che chiediamo con la campagna di assistenza avviata in tutta Italia, che, ripetiamo, è rivolta anche alle finanziarie”.

I clienti Dentix possono richiedere l’assistenza legale dell’associazione Codici scrivendo un’email a segreteria.sportello@codici.org.