Willy. Meloni, ho parlato con la mamma, grande dignità. Reddito cittadinanza dato senza controlli

496

AgenPress –  “Ho parlato con la madre di Willy due giorni fa, mi sono confrontata con una donna con una dignità pazzesca. L’ho ringraziata, le ho portato la solidarietà e lei mi ha risposto: ‘Io sono una persona semplice, ho solo fatto la parte mia’. Ecco, ci sono persone che fanno il loro meglio anche in condizioni di difficoltà e c’è chi si approfitta”.

L’ha detto la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, ospite di Rtl 102.5, parlando della vicenda dell’omicidio di Willy Monteiro.

“Il principio del reddito di cittadinanza era sbagliato perché uno Stato giusto non mette sullo stesso piano l’assistenza a chi può lavorare e a chi non può, ha detto ancora  parlando del reddito di cittadinanza che sarebbe stato percepito dai fratelli Bianchi.

“E’ una misura per fare cassa elettorale, buttando miliardi di euro. Oltretutto è fatto male perché la ragione per cui questi energumeni palestrati e cocainomani prendevano il reddito di cittadinanza è che non sono stati fatti i controlli che dovevano essere fatti, incrociando i dati per verificare l’effettiva indigenza. Perciò ci siamo trovati con questi qua che, col suv e lo champagne, prendevano il reddito di cittadinanza mentre Willy, che era un bravo ragazzo, lavorava fino a tardi nella cucina di un ristorante. Io credo che qui interviene la cultura della famiglie”.