Londra. Il sindaco donerà all’Ucraina veicoli 4 x 4 destinati alla rottamazione

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – Il sindaco di Londra si è impegnato a sostenere l’invio in Ucraina di 4×4 e altri veicoli che altrimenti verrebbero demoliti nell’ambito del progetto Ulez.

Con un’apparente inversione di rotta, Sadiq Khan ha chiesto al ministro dei trasporti, Mark Harper , di consentire ai londinesi, e ad altri in tutto il paese, di donare veicoli idonei all’Ucraina attraverso programmi di rottamazione.

Il sindaco aveva precedentemente chiarito di non ritenere possibile, secondo le leggi attuali, modificare il regime Ulez per l’esportazione di veicoli.

Secondo il programma di rottamazione Ulez, entrato in vigore ad agosto, i londinesi con veicoli che non rispettano gli standard sulle emissioni possono richiedere fino a £ 2.000 quando i loro veicoli non conformi vengono rottamati.

La lettera, inviata ad Harper dall’ex segretario alla difesa Ben Wallace, lo esortava a dare agli automobilisti “soldi per rimuovere i veicoli inquinanti dalle strade delle nostre città, fornendo allo stesso tempo un sostegno vitale al popolo ucraino.

“Comprendiamo che esiste un requisito particolare per i veicoli 4×4, nonché per i veicoli di servizio di emergenza”, ha continuato.

Khan e Wallace hanno affermato di aver raggiunto la loro conclusione in seguito a “conversazioni con l’ufficio del sindaco di Kiev e altri partner”.

Il Telegraph aveva precedentemente riferito che il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko, aveva scritto alla sua controparte londinese per suggerire l’idea come parte del piano di rottamazione.

“Ciò potrebbe essere fatto più rapidamente modificando le normative nazionali per il Certificato di Distruzione, che è richiesto come prova che un veicolo è stato definitivamente demolito, per consentire invece l’esportazione di veicoli idonei in Ucraina tramite un ente di beneficenza registrato o un programma nazionale”.

“Riconosciamo che qualsiasi cambiamento di questo tipo richiederebbe un coordinamento interdipartimentale all’interno del governo, non ultimo per garantire che tutti i veicoli inviati in Ucraina soddisfino le loro esigenze”.

 

- Advertisement -

Potrebbe Interessarti

- Advertisement -

Ultime Notizie

- Advertisement -