Dati Covid in tempo Reale

All countries
244,226,405
Confermati
Updated on 24 October 2021 11:38
All countries
219,551,710
Ricoverati
Updated on 24 October 2021 11:38
All countries
4,961,719
Morti
Updated on 24 October 2021 11:38

Bergamo. Draghi, “questo luogo è un simbolo del dolore di un’intera nazione”

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – “Non possiamo abbracciarci ma questo è il giorno in cui dobbiamo sentirci tutti più uniti”. Lo dice il premier Mario Draghi a Bergamo alla cerimonia per la Giornata Nazionale in ricordo delle vittime del Covid, al Bosco della memoria.

“Cari bergamaschi, avete vissuto giorni terribili, sono tante le immagini di questa tragedia ma una è indelebile, la colonna di carri militari carichi di bare”.

“Questo luogo è un simbolo del dolore di un’intera nazione. È anche il luogo di un impegno solenne che oggi prendiamo. Siamo qui per promettere ai nostri anziani che non accadrà più che le persone fragili non vengano adeguatamente assistite e protette. Solo così rispetteremo la dignità di coloro che ci hanno lasciato”.

“Ricordare ci aiuta a fare buone scelte per la tutela della salute pubblica e per la salvaguardia del lavoro dei cittadini. Ricordare i tanti e magnifici esempi di “operatori del bene” espressi nell’emergenza da questa terra ci dà la misura della sua capacità, del suo sacrificio, ha detto ancora.  “Vorrei ricordare gli operatori dell’ospedale Papa Giovanni XXIII. In questi mesi hanno dato un contributo straordinario di professionalità e di dedizione, spesso pagato con la vita. Vorrei ricordare il miracolo – e non si può definire diversamente – dell’ospedale da campo della Fiera di Bergamo. Allestito in pochi giorni dagli Alpini, dalla Protezione Civile e dagli artigiani volontari. E sostenuto dalla grande generosità dei cittadini bergamaschi”.

“Tutta la comunità bergamasca ha dato prova di saper reagire, di trasformare i lutti e le difficoltà in voglia di riscatto, di rigenerazione. Il suo esempio è prezioso per tutti gli italiani che, sono certo, non vedono l’ora di rialzare la testa, ripartire, liberare le loro energie che hanno reso meraviglioso questo Paese”.

Altre News

Articoli Correlati