Dati Covid in tempo Reale

All countries
360,268,392
Confermati
Updated on 26 January 2022 16:53
All countries
283,029,226
Ricoverati
Updated on 26 January 2022 16:53
All countries
5,637,213
Morti
Updated on 26 January 2022 16:53

Bonomi (Confindustria). Governo ascolti le opposizioni. Non voglio commissari ma Paese che funziona

- Advertisement -

Agenpress –  “Credo che il Governo deve avere la responsabilità di ascoltare le opposizioni. Se si decide di intraprendere iniziative che ci porteranno ad indebitarci per i prossimi venti anni allora ci vuole una condivisione da parte di tutti. Allo stesso tempo chiedo alle opposizioni di non essere contro l’Europa”.

Cosí il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, nel corso dell’assemblea degli industriali a Cremona. “Non voglio un Paese di commissari o di poteri speciali, ma voglio un Paese che funziona. Non è possibile  che in un paese normale ci debba essere un commissario, una deroga, dei poteri speciali perché tutto il resto non funziona”.

- Advertisement -

“E’ necessaria una profonda riforma della fiscalità energetica, eliminando le attuali distorsioni che vedono il mercato e il settore dei carburanti vessato pesantemente per finalità più vicino alla gestione del bilancio dello Stato che alla salvaguardia dell’ambiente”, ha aggiunto  circa le varie misure da adottare per arrivare ad una sostenibilità economica e ambientale.

“In questo periodo si sente parlare di salario minimo per legge. Ebbene voglio dire che questa non è la strada giusta. A noi imprese – ha aggiunto – vengono date le responsabilità ma poi quando chiediamo di essere ascoltati il citofono non risponde”.

“Secondo le nostre stime per raggiungere gli attuali obiettivi nazionali di riduzione delle emissioni del 40% nel 2030 sarebbero necessari circa 400 miliardi di euro di investimenti cumulati nel prossimo decennio”.

- Advertisement -

Per fine ottobre presenteremo una proposta sulle pensioni. L’anno prossimo scadrà quota 100, sto sentendo parlare di quota 101, vogliamo fare altri debiti sulle spalle dei giovani? Vogliamo affrontare questo tema seriamente – ha aggiunto – o vogliamo avere un Paese che si inchioda in un dibattito politico senza fine sulle pensioni. Non é pensabile che a dicembre vai in pensione a 62 anni e a gennaio a 67 anni. Quello che noi chiediamo è il metodo”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati