Dati Covid in tempo Reale

All countries
199,070,028
Confermati
Updated on 2 August 2021 09:01
All countries
177,945,935
Ricoverati
Updated on 2 August 2021 09:01
All countries
4,241,322
Morti
Updated on 2 August 2021 09:01

Brasile, Sottosegretario Merlo: “Entro agosto sarà attiva la nuova sede consolare a Vitoria, Spirito Santo”

- Advertisement -
- Advertisement -

Agenpress. La pandemia non frena il lavoro che il governo, con la Farnesina in prima linea, sta portando avanti per rafforzare e riqualificare la rete consolare italiana nel mondo. L’ultima novità, in ordine di tempo, riguarda il Brasile.

Sono partiti la scorsa settimana i lavori di ristrutturazione dei locali che ospiteranno a Vitoria la nuova sede consolare. Lavori che, pandemia permettendo, dovrebbero concludersi entro agosto.

E’ proprio il Brasile il Paese dell’America Latina più colpito dal coronavirus: anche per questo nella ristrutturazione dei locali si terrà conto, naturalmente, della necessità – per il personale e per gli utenti della nuova agenzia consolare – di mantenere il distanziamento sociale.

“Una volta pronti gli uffici, se non ci saranno stati ritardi dovuti all’emergenza virus, la nuova sede consolare potrà aprire le sue porte al pubblico”, fa sapere il Sottosegretario agli Esteri Sen. Ricardo Merlo, il quale si è molto speso affinché a Vitoria venisse aperta una sede diplomatica italiana che potesse offrire assistenza e servizi ai tanti connazionali residenti in quell’area.

Non appena la pandemia lo consentirà, avverrà l’inaugurazione ufficiale.

“Con questa nuova sede consolare l’Italia sarà ancora più vicina alla comunità italiana”, afferma Merlo.

Dopo avere ringraziato l’Ambasciatore d’Italia in Brasile Francesco Azzarello e il Console Generale d’Italia a Rio de Janeiro, Paolo Miraglia Del Giudice, per il loro grande impegno e instancabile lavoro a favore dei connazionali, il Sottosegretario Merlo conclude con “un abbraccio virtuale ai tantissimi italiani e italo-brasiliani del Brasile, in questo momento così difficile per loro e per il Paese che li ospita. Una promessa: lo Stato italiano non vi lascerà soli”.

Altre News

Articoli Correlati