Dati Covid in tempo Reale

All countries
232,602,351
Confermati
Updated on 27 September 2021 05:22
All countries
207,518,975
Ricoverati
Updated on 27 September 2021 05:22
All countries
4,761,950
Morti
Updated on 27 September 2021 05:22

Carla Fracci. Camera Ardente nel foyer del teatro alla Scala di Milano

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress  – “Il Teatro, la città, la danza perdono una figura storica, leggendaria, che ha lasciato un segno fortissimo nella nostra identità e ha dato un contributo fondamentale al prestigio della cultura italiana nel mondo.

“Con Maria Taglioni Carla Fracci è stata la personalità più importante della storia della danza alla Scala” ha dichiarato il Sovrintendente Meyer. “Cresciuta all’Accademia, ha legato intimamente il suo nome alla storia di questo Teatro. Nei mesi scorsi ho avuto il piacere di accoglierla diverse volte alla Scala dove veniva spesso e a gennaio siamo stati felicissimi di riaverla a trasmettere la sua esperienza alle giovani interpreti dell’ultima Giselle, che è stata per tutti un momento indimenticabile. La penseremo sempre con affetto e gratitudine, ricordando il sorriso degli ultimi giorni passati insieme, in cui si sentiva tornata a casa”.

Il Direttore del Corpo di Ballo Manuel Legris ha dichiarato: “Ci lascia stupiti, in punta di piedi come Giselle, spirito che resta con noi, riempie le sale ballo, il palcoscenico e i nostri cuori, come la sua energia mai sopita, che ci ha catturato e affascinato quando è tornata a riabbracciare il Teatro e i suoi artisti. Un grande vuoto che, allo stesso tempo, ci fa sentire ricolmi e ricchi di tutta la sua storia, che è la storia del balletto, privilegiati per aver condiviso la sua arte che è vita, leggendario modello e fonte di ispirazione di tutte le generazioni di ballerine”.

Carla Fracci è una figura cardine della storia della danza e di quella del Teatro alla Scala, ma anche un personaggio di riferimento per la città di Milano e per tutta la cultura italiana. La storia fiabesca della figlia del tranviere che con talento, ostinazione e lavoro diventa la più famosa ballerina del mondo ha ispirato generazioni di giovani, non solo nel mondo della danza.

La camera ardente di Carla Fracci sarà allestita nel foyer del teatro alla Scala di Milano, domani dalle 10:30 alle 18. “Faremo una camera ardente alla Scala, una cosa che è stata fatta pochissime volte” ha annunciato il sovrintendente Dominique Meyer. Cosa rara “ma trattandosi di Carla Fracci…” ha aggiunto sottolineando che ” è stata la ballerina più importante del teatro dell’ultimo secolo ma anche una stella importantissima nella danza internazionale”. “Dobbiamo inchinarci davanti alla carriera di Carla Fracci – ha osservato – che è nata qui facendo la scuola di ballo”.

“Naturalmente” alla camera ardente “ci sarà tutta la famiglia della Scala: i ballerini come prima parte. – ha aggiunto poi Meyer parlando con la stampa a margine di un punto stampa al teatro alla Scala – Si sa che nel mondo della danza la storia è una catena di trasmissione da una generazione all’altra. E lei ha fatto questo lavoro di trasmissione da una generazione all’altra. È nata qui nella scuola di ballo e ha fatto una carriera fantastica. E poi ultimamente è venuta a fare dei corsi per preparare Giselle con i solisti attuali.”

“Tutta la famiglia della Scala – ha assicurato – naturalmente sarà qui. Sono tutti commossi, anche gli orchestrali e i ragazzi del palcoscenico. E poi vogliamo anche associare il pubblico, che è una dimensione fondamentale, i quelli che amano questo teatro e questa fantastica ballerina, Carla Fracci”. “Apriremo il foyer e penso che faremo poi anche un’altra cosa. Perché lei se lo merita”. L’ipotesi è uno spettacolo dedicato all’étoile. “Già ieri sera quando abbiamo saputo che non stava bene abbiamo pensato si fare qualcosa che esca dall’ordinario. – ha concluso – La camera ardente è una cosa speciale che si è fatta pochissime volte qui, ma lei se lo merita e d’intesa con la sua famiglia lo faremo”.

Altre News

Articoli Correlati