Dati Covid in tempo Reale

All countries
263,249,085
Confermati
Updated on 1 December 2021 14:06
All countries
235,981,400
Ricoverati
Updated on 1 December 2021 14:06
All countries
5,237,116
Morti
Updated on 1 December 2021 14:06

Catania. Eseguito in Italia il primo trapianto di utero. La donna è in buona salute

- Advertisement -

AgenPress – Il primo trapianto di utero in Italia è stato eseguito al Centro Trapianti del Policlinico di Catania, in collaborazione con l’Azienda ospedaliera Cannizzaro.

L’equipe composta dai professori Pierfrancesco e Massimiliano Veroux, Paolo Scollo e Giuseppe Scibilia ha effettuato il delicato intervento su una paziente di 30 anni alla quale è stato trapiantato l’organo,  realizzato dopo una ricerca durata 14 mesi e che ha coinvolto tutta la Rete trapiantologica nazionale.

- Advertisement -

“Si tratta di un evento storico per la trapiantologia italiana e per il Servizio sanitario nazionale, che ancora una volta dimostra il proprio livello di eccellenza sotto il profilo scientifico e organizzativo.”, ha rilevato il direttore del Centro nazionale trapianti Massimo Cardillo. “Un ringraziamento particolare – ha aggiunto – oltre che all’equipe catanese, va alla memoria della donatrice, una giovane donna scomparsa improvvisamente che aveva scelto in vita di voler compiere un gesto di generosità del quale hanno beneficiato ben sei persone”.

La donna, siciliana, è in buone condizioni di salute era nata priva di utero a causa della rara malattia congenita chiamata sindrome di Rokitansky. A donare l’organo è stata una donna toscana di 37 anni, deceduta per un arresto cardiaco improvviso, che aveva espresso il consenso alla donazione al momento del rinnovo della carta d’identità e che in passato aveva avuto gravidanze terminate con parto naturale.

Almeno un anno dopo l’intervento, una volta stabilizzato il quadro clinico, il protocollo prevede l’avvio di un percorso di procreazione medicalmente assistita. Se la gravidanza procederà positivamente, si prevede di arriva al parto tramite il taglio cesareo. A nascita avvenuta, si prevede di rimuovere l’utero chirurgicamente per evitare che la donna debba essere ulteriormente sottoposta alla terapia immunosoppressiva necessaria a evitare il rigetto dell’organo.

- Advertisement -

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati