Dati Covid in tempo Reale

All countries
194,749,859
Confermati
Updated on 25 July 2021 21:49
All countries
174,971,786
Ricoverati
Updated on 25 July 2021 21:49
All countries
4,173,561
Morti
Updated on 25 July 2021 21:49

Fiorentino. Ritrovato vivo Nicola, 21 mesi scomparso da casa nella notte tra il 21 e il 22 giugno

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress –  E’ stato ritrovato vivo Nicola Tanturli,  il bimbo di due anni scomparso dalla sua casa a Palazzuolo sul Senio. Lo rende noto prefettura di Firenze.

Oltre 100 uomini e donne sono stati impegnati nelle ricerche. Le ricerche sono state seguite dai carabinieri del comando provinciale di Firenze e dai vigili del fuoco, i volontari della protezione civile, il soccorso alpino e speleologico toscano.

Le ricerche erano  proseguite tutta la notte in un territorio impervio e la vegetazione è molto fitta. Le squadre dei soccorritori si sono date più cambi.

Il piccolo era scomparso la notte tra il 21 e il 22 giugno da un casolare sull’Appennino dove vive coi genitori e il fratellino di 4 anni. La famiglia vive in una casa isolata. Zona impervia, raggiungibile solo da una mulattiera. Lunedì sera babbo e mamma hanno messo a letto i due figli, anche Nicola. Quando sono andati a svegliarlo, hanno trovato un lettino vuoto. Hanno cercato per tutta la casa, poi nei terreni intorno. Hanno dato l’allarme ai carabinieri. Nicola è un bimbo che vive in campagna e ha sviluppato presto autonomia nei movimenti, abituato a muoversi da solo oltre i margini dell’abitazione e le immediate vicinanze.

L’ipotesi ritenuta più probabile è che durante la notte, non è chiaro in quale orario, si sia svegliato, sia sceso dal letto e sia uscito di casa, dove non ha più fatto ritorno. Potrebbe aver camminato a lungo e si sarebbe perso, non riuscendo più a trovare la strada di casa. Quando i genitori hanno denunciato la scomparsa ai carabinieri della zona, la prefettura ha attivato il piano di ricerca per le persone disperse. La famiglia abita in un luogo dove non arriva o è scarsissimo il segnale del cellulare, quindi pure internet.

Altre News

Articoli Correlati