Governo. Conte, a Draghi nessuna cambiale in bianco. La comunità mi chiede di far uscire il M5s

- Advertisement -

AgenPress – “Non ho dato rassicurazioni” al premier Mario Draghi sulla permanenza nel governo, “nessuna cambiale in bianco. La comunità a gran voce mi chiede di portare il M5s fuori. Il futuro della nostra collaborazione è nelle risposte che avremo”. E’ quanto afferma il leader del M5s Giuseppe Conte in un punto stampa nella sede del Movimento.

“Ho rappresentato a Draghi in modo schietto e diretto le ragioni del disagio politico che il M5s ha accumulato per il metodo e il merito dell’operato di questo governo. Occorre ci siano risposte precise e risolutive che possano costituire valide motivazioni per convincerci a proseguire nel sostegno” al governo.

- Advertisement -

A chi chiede se si sia dato una deadline per ottenere queste risposte da Palazzo Chigi, risponde: “Siccome vogliamo risposte vere e risolutive non ce le aspettiamo domani mattina. E’ chiaro che non stiamo rinviando a dopo estate. Si tratta di giorni, sicuramente entro luglio, poi si dovrà lavorare alle soluzioni”.

“Ho rappresentato al presidente Draghi lo sconcerto della nostra comunità quando, a fronte di un ministro degli esteri che più volte è andato in tutti i tg a dichiarare, in un momento così delicato, che il M5s stava attentando alla sicurezza nazionale, non ha trovato occasione e tempo per intervenire a richiamare il suo ministro degli esteri. Il quale palesemente esercitava in modo strumentale i suoi doveri di ufficio e gettava immotivatamente discredito sul M5s”, ha aggiunto Conte.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati