Grecia. Cargo caduto. 8 vittime, trovati sette corpi. Iniziate analisi sostanza sparsa sul terreno

- Advertisement -

AgenPress – Sette degli otto corpi del fatale Antonov , precipitato sabato notte a Kavala , sono stati trovati, secondo un aggiornamento dei vigili del fuoco .

Secondo le informazioni ufficiali, tre dei corpi sono già stati recuperati , mentre prosegue l’operazione per recuperare i restanti quattro. Allo stesso tempo, la ricerca dell’ottavo cadavere, che non è stato ancora identificato, prosegue con incessante intensità.

- Advertisement -

Il Civil Aviation Service (CAA) ha fornito un aggiornamento ufficiale sull’incidente dell’aereo Antonov 12 nell’area di Kavala sabato 16 luglio 2022, sottolineando che sono arrivati sul posto gli esperti della Compagnia interdisciplinare di difesa nucleare, biologica e chimica incaricati di analizzare la sostanza sconosciuta che si è sparsa sul terreno dopo la caduta dell’aereo cargo Antonov a Kavala.

Una prima valutazione di questa sostanza è prevista nelle prossime ore, e sicuramente entro il pomeriggio.  Il governatore regionale della Macedonia orientale-Tracia, Christos Metios, ha dichiarato che si è già provveduto all’apertura di un primo corridoio di sicurezza, attraverso il quale si muovono gli ufficiali della compagnia speciale interdisciplinare, e che, successivamente, sarà utilizzato dalle squadre del battaglione di sminamento terrestre e dalle squadre di ricerca e soccorso della protezione civile per il recupero dei corpi e dei relitti dell’aereo.

L’aereo Antonov 12, targato ucraino, è decollato dall’aeroporto di Nis in Serbia con un equipaggio di otto (8) e undici e mezzo (11,5) tonnellate di merci pericolose.

- Advertisement -

Secondo il piano di volo che aveva presentato alle autorità serbe competenti, l’aereo effettuerebbe un volo cargo verso il Bangladesh (Dhaka) con scali intermedi in Giordania (Amman) e Arabia Saudita (Riyadh).

È entrato nello spazio aereo greco alle 22:09 ora locale. Alle 22:37 l’aereo ha informato il Centro di controllo dell’area Atene-Macedonia (KEPATHM) che per un problema (motivi operativi) non sarebbe proseguito verso la sua destinazione finale e che sarebbe tornato all’aeroporto di partenza. Alle 22:42, volando a est di Halkidiki, ha informato i controllori del traffico aereo in avvicinamento a Salonicco che ha un problema con il motore numero quattro (4) affermando: giorno di maggio incendio nel motore quattro.

La CAA ha immediatamente dichiarato lo stato di emergenza attivando le relative procedure previste. Alle 22:45 l’aereo ha avuto una conversazione con la torre di controllo di Kavala e ha informato che si stava dirigendo verso un atterraggio di emergenza. Immediato il permesso di atterraggio per l’aeroporto di Chrysoupolis a Kavala. Alle 22:47 l’aereo è stato perso dai radar del traffico aereo.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati