Dati Covid in tempo Reale

All countries
336,546,511
Confermati
Updated on 19 January 2022 19:38
All countries
269,738,241
Ricoverati
Updated on 19 January 2022 19:38
All countries
5,577,604
Morti
Updated on 19 January 2022 19:38

I benefici dell’olio CBD

- Advertisement -

AgenPress. Il cannabidiolo, più comunemente noto come CBD è una delle sostanze presenti all’interno della cannabis. Negli ultimi anni è stato al centro di un dibattito legislativo che lo ha visto però vincere e, ad oggi, il suo uso è legalizzato purché rientri entro certi limiti per quello che riguarda le quantità di utilizzo. Se vuoi saperne di più clicca qui.

A giocare un ruolo fondamentale nel processo che ha portato alla sua legalizzazione sono stati certamente i molteplici effetti benefici che questa sostanza, in particolare se assunta tramite forma di olio, apporta all’organismo. Prima di elencare i tanti benefici del CBD, però, occorre fare una distinzione con quella che è l’altra sostanza maggiormente presente all’interno della cannabis, ossia il THC.

Differenze tra CBD e THC

- Advertisement -

Uno dei motivi per il quale il processo di legalizzazione nel CBD ha avuto una durata piuttosto lunga è stato proprio il comune pensiero che anche esso, come il THC, rientrasse tra le sostanze definite psicoattive. Tuttavia, a differenza del tetraidrocannabinolo (THC), il CBD non può essere annoverato in questa categoria di sostanze poiché non crea assuefazione e non ha effetti psicotici sull’organismo. Questo vuol dire che, se assunto nelle quantità previste dalla legge, il CBD non crea dipendenza e non è dannoso per l’organismo.

Il THC, al contrario, è una sostanza che provoca un effetto di assuefazione sul corpo e induce il consumatore a sentire la necessità di assumerne una quantità ulteriore dato che ha effetti anche sulla sua capacità di pensiero e di decisione.

I maggiori benefici del CBD

Detto delle differenze tra THC e CBD passiamo ora ad elencare i molteplici benefici che quest’ultimo apporta all’organismo, che sono il motivo per il quale il suo consumo, ad oggi, è stato legalizzato. Il CBD, infatti, è ormai riconosciuto tra gli elementi principali della cannabis terapeutica tanto che, per alleviare alcuni sintomi, viene addirittura consigliato dai medici. La sua legalizzazione, inoltre, ha portato alla nascita di un nuovo settore economico che ha visto aprire in varie parti del mondo dei cannabis store che si occupano della vendita di tale sostanza al pubblico.

Proprietà anti epilettiche

- Advertisement -

Tra i maggiori benefici che derivano dal consumo di CBD sotto forma di olio uno di questi è proprio il sollievo da dai sintomi di tutte quelle patologie convulsive quali, ad esempio, l’epilessia. Il consumo regolare di olio di CBD aiuta chi lo assume a rilassarsi grazie alle sue proprietà antispasmodiche. Viene quindi spesso usato nei soggetti epilettici per prevenire episodi di crisi che possono sopraggiungere inavvertitamente.

Proprietà ansiolitiche

Collegandoci a quanto appena detto si può affermare anche che il CBD riduca significativamente tutti gli episodi di ansia. Anche questi possono sopraggiungere inaspettatamente ma possono essere in parte mitigati dal consumo di CBD. È inoltre adoperato anche per superare delle fasi di stress che possono derivare da diversi fattori quali una vita lavorativa troppo intensa o problematiche sociali nei soggetti che hanno bisogno di un valido aiuto per ritrovare la calma.

Proprietà analgesiche

Uno degli utilizzi più comuni dell’olio di CBD è quello di analgesico. Le sostanze contenute al suo interno, infatti, riescono ad alleviare il dolore non solo per le capacità rilassanti ma anche per una dimostrata efficacia nel ridurre infiammazioni e tensioni.

Proprietà antinfiammatorie e antiossidanti

Un altro degli utilizzi che più comunemente si fa dell’olio di CBD è quello atto a ridurre gli episodi infiammatori nei soggetti che abbiano subito traumi o che siano alle prese con diverse patologie che provocano infiammazioni all’interno dell’organismo. Grazie ai suoi acidi grassi essenziali, infatti, il CBD può combattere i radicali liberi e, oltre a ridurre il processo infiammatorio, aiuta i tessuti nel loro processo biologico di autoriparazione.

Proprietà rigeneranti

Infine, è stata dimostrata anche l’efficacia dell’olio di CBD nel processo anti age e di ringiovanimento. Questo suo effetto è particolarmente visibile sulla pelle, poiché gli acidi grassi essenziali che vengono liberati dall’olio agiscono sul tessuto epidermico migliorandone l’elasticità e la lucentezza. Questo, quindi, assume un aspetto più rilassato e più giovanile. A livello più interno, invece, l’azione del CBD aiuta il corpo a rigenerare i tessuti che, sempre a causa del processo di invecchiamento, risultano danneggiati o degenerati.

Come acquistare olio di CBD

Data la legalizzazione di tale sostanza non esistono particolari problemi di reperibilità dell’olio di CBD. Esso può essere acquistato sia fisicamente, recandosi in uno dei tanti punti vendita che hanno aperto, sia online, tramite siti di e-commerce affidabili come JustBob. Oltre al suo consumo sotto forma di olio è possibile reperire tanti altri prodotti che lo contengono quali thè, dolci, e-liquid o germogli.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati