Dati Covid in tempo Reale

All countries
525,529,493
Confermati
Updated on 20 May 2022 00:52
All countries
481,086,040
Ricoverati
Updated on 20 May 2022 00:52
All countries
6,296,892
Morti
Updated on 20 May 2022 00:52

Incidenti stradali: Aci, calano incidenti nel 2020 anche di -80%

- Advertisement -

AgenPress. Secondo i dati ACI e Istat, il 2020, per via del lockdown, ha visto un crollo dell’incidentalità per alcuni mesi con punte fino a -80%.

“Purtroppo, il crollo degli incidenti nel 2020 è insufficiente, visto il lockdown. Anche nel 2019 il miglioramento rispetto al 2018 è stato troppo lieve, dai 172.553 incidenti con lesioni del 2018 ai 172.183 del 2019, con un calo dello 0,21%. Un po’ meglio il calo dei decessi, dai 3334 del 2018 ai 3173 del 2019, -4,83%, anche se va ricordato che nel 2018 ci fu la tragedia del Ponte Morandi che causò 43 vittime” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

- Advertisement -

“Se si vuole rafforzare la sicurezza, servono più pattuglie in strada, più multe per le infrazioni pericolose, più vigili e meno ausiliari della sosta. Invece con il blitz del Dl Semplificazioni si è andati nella direzione opposta, introducendo nuovi vigili di serie B (dipendenti comunali e quelli di società private che gestiscono la sosta di superficie a pagamento), che possono dare solo multe per divieto di sosta” conclude Dona.

I dati dell’associazione, che ha elaborato le statistiche Istat e Aci, dimostrano che si danno poche multe per le infrazioni pericolose, che producono più incidenti e troppe multe facili, come quelle per divieto di sosta e ztl che nei comuni sfiorano l’80%. Tra vigili e ausiliari, le multe per divieto di sosta (art. 157 e 158 Cds) sono pari al 20,3%, per le ztl (art. 7 Cds) sono il 58,57%, per un totale pari al 78,87%.

Per il mancato rispetto della precedenza (art. 145 Cds), invece, che produce il 13% degli incidenti totali, le sanzioni complessive, date da tutte le forze dell’ordine, sono pari ad appena lo 0,18%,  quelle per il mancato rispetto della distanza di sicurezza (art. 149 cds), che determina il 9% degli incidenti, sono lo 0,07%, per i sorpassi pericolosi (art. 148 Cds) lo 0,17%, per l’uso del cellulare (art. 173 Cds) lo 0,8%, per l’uso del casco lo 0,32%.

- Advertisement -

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati