Dati Covid in tempo Reale

All countries
179,556,519
Confermati
Updated on 22 June 2021 07:27
All countries
162,542,033
Ricoverati
Updated on 22 June 2021 07:27
All countries
3,888,896
Morti
Updated on 22 June 2021 07:27

La Cina vuole allargare la sua “cerchia di amici”. Espanderà la rete di libero scambio in tutto il mondo

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – Secondo il ministro del Commercio cinese Zhong Shan, la Cina intensificherà gli sforzi per espandere la rete dell’area di libero scambio in tutto il mondo per allargare la sua “cerchia di amici”.

Dopo aver firmato il Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP), la Cina vedrà entrare in vigore l’accordo di libero scambio Cina-Cambogia al più presto e accelererà i negoziati sugli accordi di investimento con l’Europa, ha affermato Zhong in un articolo firmato pubblicato martedì sul People’s Daily.

Zhong ha anche sollecitato sforzi per aggiornare i patti commerciali esistenti con l’ASEAN, Singapore, Repubblica di Corea (ROK) e Nuova Zelanda, e facilitare i negoziati per l’accordo di libero scambio Cina-Giappone-ROK, Consiglio di cooperazione Cina-Golfo, Cina-Norvegia e Cina-Israele .

Con il RCEP che raggiunge un livello più alto in settori quali le procedure doganali e la facilitazione degli scambi, la protezione della proprietà intellettuale, il commercio elettronico e le misure correttive commerciali, la Cina si impegnerà attivamente nel dialogo e nella comunicazione con le maggiori economie e meccanismi commerciali regionali, ha affermato.

Coprendo un mercato di 2,27 miliardi di persone e un PIL combinato di 26,2 trilioni di dollari USA, i firmatari della RCEP, che rappresentano circa un terzo dell’economia mondiale, diventeranno un grande mercato integrato.

Definendo la firma dell’RCEP una “pietra miliare” nella ricerca dell’apertura della Cina, Zhong ha detto che l’accordo manifesta la sincerità e l’impegno del paese ad aprire il proprio mercato.

L’importazione e l’esportazione di merci tra la Cina e altri membri dell’RCEP, che superano i 1,4 trilioni di dollari all’anno, saranno soggette a tariffe preferenziali a seguito dell’implementazione dell’RCEP.

Nel frattempo, la Cina ha anche promesso di aprire più di 120 settori di servizi, tra cui ricerca e sviluppo e assistenza agli anziani, 22 in più rispetto al numero di settori che il paese aveva accettato di aprire al momento dell’adesione all’Organizzazione mondiale del commercio.

Altre News

Articoli Correlati