Mosca. Ovsyannikova invita i russi a “smetterla di ascoltare i canali del Cremlino”

- Advertisement -

AgenPress – Marina Ovsyannikova, giornalista della TV di stato russa che ha organizzato una protesta contro la guerra durante un bollettino in diretta ha detto alla Bbc che “non poteva rimanere in disparte”.

“Volevo davvero mostrare al pubblico occidentale che i russi sono contrari alla guerra. Non tutti i russi sono così”.

- Advertisement -

Ovsyannikova, che è stata multata di 30.000 rubli (£ 213) secondo le leggi di protesta della Russia, ha detto che sapeva che sarebbe stata arrestata.

Oggi spera che la sua protesta televisiva – in cui teneva un cartello scritto a mano che diceva “niente guerra” – avrebbe incoraggiato le persone a mettere in discussione i resoconti dei media locali.

“Ai russi, volevo mostrare che siete zombificati da questa propaganda del Cremlino, smettetela di crederci. Smettetela di ascoltare i canali del Cremlino“.

- Advertisement -

“Impara a cercare informazioni, analizzale. Fonti occidentali, fonti ucraine, capisco che è molto difficile nelle condizioni di una guerra dell’informazione trovare informazioni alternative, ma devi provare a cercarle”.

Ovsyannikova, un editore dell’emittente televisiva russa Channel One, controllata dallo stato, è stata detenuta e interrogata per 14 ore dopo la sua acrobazia di lunedì.

Aggiunge che le teorie del complotto “si stavano accumulando su di me”, che secondo lei sono state “create dall’FSB [servizi segreti russi]”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati