Mosca. Putin estende permesso di importare pesticidi e prodotti chimici. Sanzioni senza precedenti

- Advertisement -

AgenPress –  Vladimir Putin ha esteso il permesso di importare pesticidi e prodotti chimici agricoli in Russia attraverso qualsiasi posto di blocco fino al 31 dicembre 2022.

Modifiche in tal senso sono state apportate all’ordinanza sulla “procedura temporanea per l’importazione di pesticidi e agrofarmaci nella Federazione Russa” del 18 aprile 2022.

- Advertisement -

La nuova ordinanza, datata 30 giugno 2022, è stata pubblicata sul sito ufficiale delle leggi e dei regolamenti ed entra in vigore il giorno della sua pubblicazione ufficiale.

Il permesso doveva inizialmente scadere il 1 luglio. È stato approvato a causa delle “azioni ostili degli Stati Uniti e dei paesi alleati e delle organizzazioni internazionali che contravvengono al diritto internazionale e mirano a imporre misure restrittive nei confronti dei cittadini della RF e delle persone giuridiche russe “, diceva l’ordinanza del 18 aprile. Il permesso ha lo scopo di proteggere gli interessi della Russia nel settore alimentare.

In precedenza, pesticidi e prodotti chimici per l’agricoltura potevano essere importati in Russia solo attraverso 20 posti di blocco.

- Advertisement -

“La pressione politica e sanzionatoria senza precedenti da parte del cosiddetto Occidente collettivo ci spinge ad accelerare i processi di unificazione”,  ha dichiarato  nel suo discorso ai partecipanti al Forum delle Regioni russe e bielorusse.

“La Russia e la Bielorussia intendono sviluppare la cooperazione nel settore agricolo e nelle forniture di fertilizzanti e alimenti ai mercati mondiali. Durante il recente incontro con il Alexander Lukashenko a San Pietroburgo, abbiamo discusso in dettaglio questo tema e abbiamo anche concordato di utilizzare la capacità di trasbordo del terminal portuale russo nel Mar Baltico per esportare le merci bielorusse verso i mercati esterni”.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati