Putin rischia il golpe da parte dei servizi segreti. Cresce la rabbia per gestione guerra in Ucraina

- Advertisement -

AgenPress – La rabbia per la gestione dell’invasione ucraina da parte di Vladimir Putin aumenta sempre di più la possibilità che venga rovesciato in un colpo di stato dai servizi di sicurezza.

Le forze russe non sono riuscite a farsi strada rapidamente in Ucraina dopo l’inizio della “operazione militare speciale” il 24 febbraio e sembrano essersi bloccate nel loro tentativo di rovesciare il governo di Kiev.

- Advertisement -

Mentre Putin ha pesantemente censurato i media russi, c’è stato malcontento per l’invasione di un paese che per molti è visto come un fratello, mentre ora le pesanti perdite dell’esercito russo, che si dice arrivino a 15.000, lo stanno rendendo più impopolare .

È passato un mese dall’inizio dell’invasione e in alcune aree dell’Ucraina ci sono persino prove che i russi siano stati respinti.

E una fonte del Servizio di sicurezza federale [FSB] ha detto a Vladimir Osechkin, un dissidente russo ricercato dalle autorità per aver denunciato gli abusi nelle carceri, che la rabbia nei confronti di Putin sta crescendo.

- Advertisement -

Secondo le informazioni fornite dall’ultima gola profonda dell’Fsb, nei servizi segreti cresce il dissenso contro la guerra – e contro chi questa guerra l’ha dichiarata – al punto da rendere l’ipotesi un golpe contro lo zar non più così improbabile.

La stessa frustrazione di Putin per la lentezza dei progressi in Ucraina lo ha visto cercare di incolpare gli ufficiali dell’FSB e la fonte di Osechkin ha affermato che questo è andato molto male.

Osechkin ha detto al Times che anche gli ufficiali di alto rango sono arrabbiati per le sanzioni che hanno avuto un impatto sulla loro capacità di spendere le loro ricchezze in Occidente.

Putin, ex agente del KGB, conosce bene l’FSB essendo stato il suo direttore dal 1998 al 1999.

“Per 20 anni Putin ha creato stabilità in Russia . Ufficiali dell’FSB, poliziotti, pubblici ministeri, quelle persone all’interno del sistema, sono stati in grado di vivere una bella vita”, ha detto Osechkin al Times .

“Per ogni settimana e ogni mese in cui questa guerra continua, aumenta la possibilità di una ribellione da parte dei servizi di sicurezza”.

Negli ultimi giorni, l’intelligence britannica e il Pentagono hanno confermato sia le difficoltà logistiche che le perdite sempre più numerose fra i soldati di Putin. E così, la rabbia nei confronti di chi ha condotto la Russia nel “pantano ucraino” cresce sempre di più. Secondo la talpa – che nei messaggi inviati a Osechkin si firma “nonsiamotuttisadisti” – in Ucraina sarà “peggio che in Cecenia”.

Si ritiene che Putin diffida del suo stretto alleato e amico, il ministro della Difesa Sergei Shoigu, che è a capo dell’operazione militare in fase di stallo.

Anche il capo dei servizi di sicurezza dell’FSB, alleato di lunga data, Alexander Bortnikov, che si dice sarebbe un sostituto in caso di caduta di Putin in un colpo di stato, è anche sotto pressione, così come Valery Gerasimov, capo di stato maggiore russo.

Un altro obiettivo della furia di Putin è Igor Kostyukov, vice capo di stato maggiore delle forze armate, che potrebbe trovarsi di fronte a un’imminente rimozione.

L’esperto di sicurezza russo Andrei Soldatov ha affermato che il controspionaggio militare sta indagando su un dipartimento dei servizi di sicurezza dell’FSB.

“Il controspionaggio militare riguarda principalmente la caccia alle talpe, l’identificazione delle fonti delle fughe di notizie. Quindi sembra che ora Putin si stia arrabbiando, non solo per la cattiva informazione e la cattiva performance in Ucraina, ma anche per l’approvvigionamento dell’intelligence statunitense sull’invasione, e perché l’intelligence statunitense era così brava prima dell’invasione, e perché gli americani sapevano così tante cose su ciò che stava arrivando”.

Il clima di paura significa che le informazioni sulla scala della probabile resistenza dell’Ucraina agli invasori russi sono state nascoste a Putin. Ma Soldatov non si aspetta una mossa dalla sua cerchia ristretta per assassinare Putin, nonostante il crescente trattamento ostile che devono affrontare.

 

 

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati