Dati Covid in tempo Reale

All countries
335,521,830
Confermati
Updated on 19 January 2022 09:37
All countries
268,943,044
Ricoverati
Updated on 19 January 2022 09:37
All countries
5,574,726
Morti
Updated on 19 January 2022 09:37

Rapporto Fao. Stato suolo e risorse idriche in forte peggioramento. L’uso del suolo pro capite è diminuito del 20%

- Advertisement -

AgenPress – Il peggioramento dello stato del suolo e delle risorse idriche mette a serio rischio la possibilità di nutrire la popolazione mondiale che dovrebbe sfiorare i dieci miliardi entro il 2050. L’aumento del 50% di cibo necessario, infatti, potrebbe tradursi in un incremento dei prelievi di acqua per l’agricoltura fino al 35%, causando disastri ambientali, competizione per le risorse, alimentando nuove sfide e conflitti sociali.

A dirlo è il nuovo rapporto della Fao  “Lo stato della terra e delle risorse idriche nel mondo per Agroalimentare – Sistemi al punto di rottura (SOlaw 2021)” presentato oggi.

- Advertisement -

“Gli attuali modelli di agricoltura non si stanno dimostrando sostenibili”, commenta il direttore generale QU Do, “eppure, l’agricoltura può svolgere un ruolo importante nell’alleviare queste pressioni e contribuendo positivamente agli obiettivi climatici e di sviluppo. Le soluzioni sono nelle nostre mani, dobbiamo essere creativi e innovativi”.

Tra le principali sfide il rapporto mette in evidenza il degrado del suolo indotto dall’uomo che colpisce il 34% dei terreni agricoli, pari a 1.660 milioni di ettari; visto che oltre il 95% del cibo è prodotto su suolo c’è poco spazio per ampliare le aree produttive.

E poi ancora le aree urbane occupano meno dello 0,5% della superficie terrestre della Terra, ma la loro rapida crescita ha avuto un impatto significativo sulle risorse terrestri e idriche, inquinando e invadendo terreni agricoli cruciali per la produttività e la sicurezza alimentare. E se il consumo di suolo pro capite è diminuito del 20% tra il 2000 e il 2017, la scarsità d’acqua mette a rischio la sicurezza alimentare globale e lo sviluppo sostenibile, minacciando 3,2 miliardi di persone che vivono nelle aree agricole.

- Advertisement -

La scarsità d’acqua mette a rischio la sicurezza alimentare globale e lo sviluppo sostenibile, minacciando 3,2 miliardi di persone che vivono nelle aree agricole.

Con terreni coltivabili e risorse di acqua dolce limitate, spiega la Fao, è vitale un rapido aumento della tecnologia e dell’innovazione. La governance della terra e dell’acqua deve essere più inclusiva e adattabile, a beneficio di milioni di piccoli agricoltori, donne, giovani e popolazioni indigene. E gli investimenti in agricoltura devono essere reindirizzati verso vantaggi sociali e ambientali.

 

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati