Si ritorna a viaggiare: Formentera una delle mete più ambite

- Advertisement -

AgenPress. L’estate 2022 si prospetta florida per il settore turistico e il continuo miglioramento della situazione sanitaria non fa che consolidare questa tendenza. È infatti tempo di lasciarsi alle spalle il clima cupo creato dal terribile virus: finalmente dal 31 marzo è terminato lo stato di emergenza Covid.

Ritornare a viaggiare è una delle esigenze più espresse dal popolo italiano. Basta con il turismo di prossimità e ansie legate a spostamenti in altri paesi. Ma quali sono le mete più ambite? Oltre alla Grecia spicca l’arcipelago delle Baleari, con netta maggioranza della piccolissima isola di Formentera.

- Advertisement -

Amata per le sue spiagge ed il mare cristallino, Formentera incarna quell’ideale di spensieratezza a cui si ambisce dopo anni così duri. Che siate una famiglia oppure un gruppo di amici, questo paradiso è il giusto mix tra relax e divertimento. Inoltre, prenotando in anticipo il volo aereo ed evitando i giorni feriali, potrete trovare un’ampia scelta di posti a prezzi davvero concorrenziali.

Se siete un gruppo numeroso, sicuramente la scelta di una villa in affitto a Formentera è consigliata rispetto a quella di soggiornare in hotel. In questo modo potrete essere maggiormente indipendenti ed organizzare piacevoli cene estive al chiaro di luna.

Se siete curiosi di scoprire le bellezze di questa terra remota, dal passato hippy, non vi resta che seguire i nostri consigli: tra spiagge da sogno e aperitivi vista mare, Formentera vi proietterà in un’altra dimensione.

- Advertisement -

Le spiagge più belle

Partendo dal presupposto che tutte le spiagge dell’isola meritano una visita, ce ne sono alcune per cui perderete letteralmente la testa. Ses Illetes è per esempio una di queste: situata nella penisola di Es Trucadors, si estende in lunghezza in un paesaggio incontaminato.

Inserita numerose volte nella classifica delle più belle spiagge d’Europa, vanta un mare così trasparente da restarne ammaliati. Questo meraviglioso contesto è allo stesso tempo molto fragile: la spiaggia infatti appartiene al Parque Natural de Ses Salines di Ibiza e Formentera e, per accedervi, è necessario un piccolo pedaggio. Il denaro raccolto ogni anno, viene poi investito nella cura e nel mantenimento della flora e della fauna del luogo.

Altrettanto scenografico è il paesaggio in cui è inserita la spiaggia di Cala Saona, nel versante ovest dell’isola. Si trova a soli 5 km dal paesino di Sant Francesc, esattamente tra la zona di Punta Rasa e Calò d’en Trull.
Amata indistintamente da famiglie con bambini piccoli e da giovani in cerca di divertimento, la spiaggia a forma di mezzaluna offre anche il servizio noleggio di lettini e ombrelloni. Nelle immediate vicinanze troverete due ristoranti ma, soprattutto, un delizioso chiringuito che affaccia sul mare.

Se invece cercate una bella spiaggia ricca di servizi, quella della località di Es Pujols accontenterà i vostri desideri. Il piccolo paesino abitato è infatti il centro nevralgico dell’isola: bar e ristoranti si susseguono uno dopo l’altro nel lungomare che costeggia la spiaggia.
La scelta su dove e cosa mangiare è decisamente ampia. Inutile negare che la maggior parte dei ristoranti è gestita da italiani ma non mancano certo quei posti dove assaggiare l’autentica cucina spagnola. Noi vi suggeriamo per esempio il Sa Palmera, uno dei più longevi locali dell’isola: posizionato a pochi passi dalla spiaggia è rinomato per il suo stile informale e casalingo. Vi troverete sempre proposte di pesce fresco e anche l’immancabile paella.

Caratterizzate dalla presenza di piccoli scogli sono invece le spiaggette che si trovano ad Es Calò, un paesino che si incontra nella lunga strada che porta al faro di El Pilar de La Mola. A forma di mezzaluna, queste tre piscine naturali, regalano fondali ricchi di sfumature grazie proprio alla presenza della roccia (introvabile nelle altre spiagge dell’isola). Qui non ci sono bar sulla spiaggia ma solo due ottimi ristoranti con una superba vista sul mare.

Aperitivi al tramonto

Formentera è famosa per i suoi aperitivi altamente scenografici e, gustare un cocktail con i piedi nella sabbia è quanto di più rilassante possa regalarci una vacanza. Se vi state dunque domandando quale sia il posto migliore per un aperitivo… beh sappiate che non ne esiste solo uno.

L’isola vanta locali un po’ per tutti i gusti: che siate alla ricerca di atmosfere hippy oppure di location alla moda, avrete l’imbarazzo della scelta. È risaputo infatti che Formentera abbia acquisito da tempo due anime opposte e complementari: un lato scanzonato che vive nei chiringuitos sulla spiaggia ed uno più glamour e sofisticato che troverete in alcuni dei locali più esclusivi dell’isola.

Per bere una birra fresca in infradito e pareo, i chiringuitos che si trovano sulla spiaggia di Migjorn sono i più adatti. C’è il celebre Piratabus, dove assaggiare il mojito più buono dell’isola in compagnia delle note di “Con te partirò” di Bocelli, oppure il chiosco Lucky, ritrovo ufficioso dei veri amanti di Formentera.
Dall’allure selvaggia è anche il Kiosko 62, un grazioso chiringuito gestito da spagnoli dove è d’obbligo provare il loro cocktail di punta, la “pomada”.

Se invece dopo la spiaggia, preferite passare da casa per una doccia ed indossare il vostro abito più bello, la vostra destinazione potrebbe essere il ristorante Chezz Gerdi ad Es Pujols oppure Es Molì de Sal sulla spiaggia di Ses Illetes. Entrambi, sono luoghi culto per un aperitivo glamour da postare sui social.

Una giusta di via mezzo, a nostro avviso, è il chiringuito Sa Sequi, vicino alla piccola spiaggia di Es Cavall d’En Borras. Si tratta di un locale storico dell’isola dove potersi fermare anche a cena dopo l’aperitivo. Grazie alla sua posizione, che lo vede affacciato verso il porto di La Savina, è possibile assistere ad un tramonto da cartolina: al calar del sole si delinea infatti un suggestivo skyline delle barche ormeggiate in lontananza.

I piccoli centri abitati

Visitare i paesini di Formentera non vi ruberà troppo tempo poichè sono tutti molti piccoli. Probabilmente alloggerete nella centralissima Es Pujols, la località che anima l’isola durante l’alta stagione. Ricca di bar, ristoranti, supermercati e anche una farmacia, è il posto ideale per chi vuole tutte le comodità a portata di mano.
La sera, sul lungomare, si svolge un caratteristico ed animato mercatino artigianale: impossibile resistere ad una passeggiata di puro shopping! Essendo nata solo per soddisfare esigenze turistiche non ha nessuna attrazione storica e, durante l’inverno, è pressoché un luogo fantasma.

La zona di La Savina si sviluppa essenzialmente nei pressi del porto di Formentera. Grazie ad un meticoloso intervento architettonico, conclusosi pochi anni fa, è un luogo molto curato dove poter passeggiare la sera ammirando gli sfavillanti yacht ormeggiati.
È qui inoltre che si trovano alcuni dei ristoranti più esclusivi dell’isola, uno tra tutti il Can Carlitos. La Savina ospita inoltre un mercatino aperto tutti i giorni della settimana, dalla mattina fino a sera inoltrata.

Sant Ferran, Sant Francesc ed El Pilar di La Mola, sono invece gli autentici “pueblos” di Formentera. Qui si concentra la maggior parte della popolazione autoctona e, in ognuno di questi luoghi, troverete per esempio una chiesa. Edificate nel tipico stile delle isole Baleari, ovvero con una pianta rettangolare e la facciata rivestita solo di calce bianca, sono tra le testimonianze più antiche presenti sull’isola.
Per immergervi nel loro spirito, perdetevi nel crocicchio di stradine, osservate le tipiche case isolane e ascoltate i rumori della natura. Le grandi strade asfaltate e i rumori della città saranno solo un lontano ricordo.

Se è vero che questo 2022 si prospetta come l’anno della ripartenza e delle vacanze spensierate, Formentera non può mancare nella vostra lista dei desideri. Ricca di luoghi emblematici tutti da scoprire, è l’isola ideale per lasciarsi alle spalle tutti i cattivi pensieri.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati