Dati Covid in tempo Reale

All countries
161,061,805
Confermati
Updated on 12 May 2021 23:35
All countries
139,841,173
Ricoverati
Updated on 12 May 2021 23:35
All countries
3,344,410
Morti
Updated on 12 May 2021 23:35
spot_img

Superlega. L’Inter si ritira. Festeggiano i tifosi. Agnelli, va avanti la Juventus, sarà un successo

AgenPress –  “Il progetto della Superlega allo stato attuale non è più ritenuto di interesse dall’Inter”. Lo riferiscono fonti neroazzurre alla fine della riunione d’urgenza dei 12 club fondatori del progetto.

Festeggiano i tifosi  soprattutto per il fatto di essere stati il primo club italiano, tra i tre che hanno aderito (come Milan e Juve) a lasciare il gruppo dei dodici come già fatto dai club inglesi.

Va avanti invece la Juventus, come dice  il presidente della Juventus Andrea Agnelli  su la Repubblica; “tra i nostri club c’è un patto di sangue, il progetto della Superleague ha il 100% di possibilità di successo”. Non è calcio per ricchi,  “vogliamo creare la competizione più bella al mondo capace di portare benefici all’intera piramide del calcio, aumentando la distribuzione delle risorse agli altri club e rimanendo aperta con cinque posti disponibili ogni anno. Il prossimo passaggio sono i marchi globali: possono garantire entrate per garantire alla piramide del calcio ritorni davvero fiorenti. Per questo nasce la Superleague. Mi rassicura il progetto di creare il campionato più bello del mondo, mi preoccupa il populismo che ostacola il dialogo su questa iniziativa”. E i giocatori della Juventus “mi hanno chiesto quando si comincia”.

L’iniziativa intrapresa, come previsto dal Trattato Ue, porterà a veder riconoscere un nostro diritto – rileva Agnelli – per questo teniamo il dialogo aperto con istituzioni, Fifa e Uefa. La Superleague affronta il maggior problema dell’industria del calcio che è la carenza di stabilità. È il momento di agire”; una trattativa con Fifa e Uefa è “il nostro auspicio. Abbiamo scritto ai presidenti di Fifa e Uefa per dialogare. La Superleague va avanti comunque. Se ci faranno una proposta, la valuteremo”. Resteremo nella Serie A, “la tradizione del calcio risiede nei campionati domestici”.

spot_imgspot_img
spot_img

Altre News

Articoli Correlati