Ucraina. Bombe russe colpiscono i depositi di carburante di Leopoli e Kiev

- Advertisement -

AgenPress – L’esercito russo  ha confermato gli attacchi ai depositi di carburante nella città ucraina occidentale di Leopoli e fuori Kiev, affermando di aver preso di mira le forniture di carburante per le truppe ucraine.

“Il 26 marzo, armi lanciate dall’aria a lungo raggio di alta precisione hanno distrutto una grande base di carburante vicino alla città di Leopoli, che forniva carburante alle truppe ucraine nelle regioni occidentali dell’Ucraina, così come vicino a Kiev”, ha affermato il Ministero della Difesa russo Lo ha detto il portavoce Igor Konashenkov in un briefing domenica.

- Advertisement -

Konashenkov ha confermato un attacco separato sabato a Leopoli, dicendo che i missili da crociera avevano preso di mira le officine dell’impianto di riparazione radio di Leopoli, che secondo lui avrebbe effettuato la revisione e la modernizzazione dei sistemi d’arma ucraini. 

Le autorità ucraine hanno confermato lo sciopero alla base di carburante di Leopoli. Il servizio statale di emergenza dell’Ucraina ha affermato che l’incendio scoppiato nel deposito di carburante di Leopoli è stato spento alle 6:49. 

Il sindaco di Leopoli, Andriy Sadovyi, ha dichiarato domenica in un post su Twitter che i vigili del fuoco hanno impiegato 14 ore per spegnere l’incendio.

- Advertisement -

Konashenkov ha affermato che le armi lanciate dal mare avevano preso di mira un deposito di missili ucraino a 18 miglia (30 chilometri) a sud-ovest di Kiev.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati