Usa. Contrasto alla Cina. Il Congresso approva disegno di legge per aiutare le aziende di chip per computer

- Advertisement -

AgenPress – Giovedì la Camera ha approvato un pacchetto da 280 miliardi di dollari per promuovere l’ industria dei semiconduttori e la ricerca scientifica nel tentativo di creare più posti di lavoro ad alta tecnologia negli Stati Uniti e aiutarla a competere meglio con i rivali internazionali, in particolare la Cina.

La Camera ha approvato il disegno di legge con un solido margine di 243-187, inviando il provvedimento al presidente Joe Biden per renderlo legge e fornendo alla Casa Bianca un’importante vittoria in politica interna. Circa due dozzine di repubblicani hanno votato per la legislazione.

- Advertisement -

“Il mio appello è mettere da parte la politica. Fallo”, ha detto Biden prima del voto, aggiungendo che darebbe agli Stati Uniti “la capacità non solo di competere con la Cina per il futuro, ma di guidare il mondo e vincere la competizione economica del 21° secolo”.

I repubblicani hanno sostenuto che il governo non dovrebbe spendere miliardi per sovvenzionare l’industria dei semiconduttori e la leadership del GOP alla Camera ha raccomandato un voto contro il disegno di legge, dicendo ai membri che il piano avrebbe fornito enormi sussidi e crediti d’imposta “a un settore specifico che non ha bisogno di ulteriori aiuti governativi. “

Il rappresentante Guy Reschenthaler, R-Pa., ha affermato che il modo per aiutare il settore sarebbe attraverso tagli alle tasse e allentamento delle normative federali, “non selezionando vincitori e vinti” con sussidi, un approccio che il rappresentante Joseph Morelle, DN.Y. , ha detto che era troppo stretto.

- Advertisement -

“Ciò riguarda ogni settore negli Stati Uniti”, ha affermato Morelle. “Prendi, ad esempio, la General Motors che annuncia di avere 95.000 automobili in attesa di chip. Quindi, vuoi aumentare l’offerta di beni alle persone e aiutare a ridurre l’inflazione? Si tratta di aumentare la fornitura di beni in tutti gli Stati Uniti in ogni singolo settore”.

Alcuni repubblicani consideravano l’approvazione della legislazione importante per la sicurezza nazionale. Il rappresentante Mike McCaul, il principale repubblicano nella commissione per gli affari esteri della Camera, ha affermato che è fondamentale proteggere la capacità dei semiconduttori negli Stati Uniti, che secondo lui dipendono troppo da Taiwan per i chip più avanzati. Ciò potrebbe rivelarsi una grave vulnerabilità se la Cina dovesse tentare di conquistare l’isola autonoma che Pechino considera una provincia separatista.

Il disegno di legge prevede oltre 52 miliardi di dollari in sovvenzioni e altri incentivi per l’industria dei semiconduttori, nonché un credito d’imposta del 25% per le società che investono in impianti di chip negli Stati Uniti. Richiede un aumento della spesa per vari programmi di ricerca che ammonterebbe a circa 200 miliardi di dollari in 10 anni, secondo il Congressional Budget Office.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati