M5S. Spadafora: né a destra né a sinistra, valutare altre alleanze. Non parlo di una terza via

287

Agenpress –  “Il primo obiettivo è che il MoVimento 5 Stelle continui ad esistere e che come forza autonoma continui ad esprimere un consenso per essere una forza con una sua identità. Non parlo di terza via o fronte progressista”.

Lo ha detto il ministro per lo Sport le politiche giovanili Vincenzo Spadafora a Porta a Porta. “Dobbiamo rafforzarci, lavorare sulla nostra identità, dobbiamo essere una forza autonoma che esiste. Non possiamo decidere di stare né a destra né a sinistra perché abbiamo un problema di esistenza”.

“Oggi si presentano le candidature per il M5s alle regionali ma questo non esclude che si possa decidere di fare alleanze, anche con delle liste civiche. Si deve valutare l’opportunità, laddove ci fossero le condizioni, di allearsi con altre forze”, ha aggiunto, parlando anche di Di Maio. “Per come lo conosco io penso che Luigi Di Maio non tornerà a fare il capo politico del Movimento 5 Stelle. Credo che continuerà a dare un contributo in questo processo di trasformazione. In questa fase si cercherà di creare un organo collegiale di supporto al capo politico”.

E su Autostrade, “la posizione di Patuanelli prevarrà nel nostro gruppo, soprattutto nel Consiglio dei Ministri. È un tema complesso, abbiamo due visioni abbastanza opposte. Ma è uno di quei temi su cui il MoVimento 5 Stelle non ha nessuna intenzione di fare marcia indietro”.