M5s. Vince il sì al mandato zero e alle alleanze locali con i partiti. Di Maio, “inizia nuova era”

646

AgenPress – Con 39.235 voti (80,1 per cento) i militanti del Movimento 5 Stelle hanno detto Sì al “mandato zero”. Sono invece 9.740 i contrari (19,9 %). Il quesito sulla possibilità di alleanze per le elezioni amministrative, oltre che con liste civiche, anche con i partiti tradizionali ha ricevuto 29.196 voti favorevoli, pari al 59,9% dei votanti su Rousseau. I No sono stati 19.514, il 40,1% del totale. La base ha perciò sposato la linea dei big del Movimento, in primo luogo Di Maio e Fico. Si pone ora il tema dell’accordo con il Pd a partire dalle Regionali di settembre.

Soddisfatta per l’esito della consultazione è Virginia Raggi che, su Facebook scrive: “Mi ricandido. Ora avanti a testa alta, insieme. Grazie a tutti per il sostegno e l’incoraggiamento che non avete mai fatto mancare. Parlo al plurale perché noi siamo una squadra: uniti vinceremo le sfide che ci attendono. E’ un compito complesso. Sappiamo che richiede sacrificio, tempo, costanza e umiltà, ma noi abbiamo sempre trovato la forza di rialzarci perche’ crediamo in un progetto. E sappiamo che siamo “scomodi” a tanti”.

“Un grande in bocca al lupo a Virginia Raggi per la sua ricandidatura e buona fortuna a tutti i candidati sindaco che saranno a capo di coalizioni politiche nei Comuni dove correremo per le elezioni del 20 settembre. Da oggi inizia una nuova era per il Movimento 5 Stelle nella partecipazione alle elezioni amministrative”, scrive su Facebook Luigi Di Maio, commentando i risultati della consultazione su Rousseau. “Includere e aggregare – sottolinea – saranno le vie da percorrere, rispettando e difendendo sempre i nostri valori. Oggi abbiamo scelto di incidere. Oggi abbiamo scelto di provarci. Si riparte ascoltando i territori. Viva il Movimento 5 Stelle”.