Governo/Parlamento e Remind fanno il punto sul “Benessere delle Persone”

- Advertisement -

Si è svolto a Roma il Think Tank Remind “Benessere delle Persone in Epoca Covid-19”


AgenPress. La pandemia da COVID-19 ha avuto un forte impatto su molteplici aspetti della vita delle persone. Disoccupazione, aumento delle disuguaglianze e crisi di numerosi settori: sono questi alcuni degli effetti drammatici causati dalla pandemia ancora in corso che ha imposto un radicale cambiamento di abitudini consolidate insieme alla necessaria acquisizione di nuove regole quotidiane per far fronte alla situazione emergenziale.  Per questo motivo il benessere è divenuto un argomento sempre più al centro della vita di ciascuno di noi.

Se ne parlato con alcuni rappresentanti del Governo e del Parlamento insieme ad esponenti del comparto della sanità, dei professionisti, della società civile e religiosa con l’obiettivo di comprendere al meglio gli aspetti legati all’impatto di questa situazione sull’economia e sulle persone, con particolare riguardo alla salute fisica e psicologica della popolazione.

- Advertisement -

Hanno partecipato ai lavori del focus dedicato agli effetti della pandemia sulla salute fisica & mentale: Tiziana Stallone (Biologa Nutrizionista & Presidente Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Biologi – Enpab) che ha così dichiarato: “Qui, difronte alla mia scrivania si siedono delle realtà che veramente fanno tremare i polsi. Soprattutto per quanto riguarda i giovanissimi e le giovanissime che iniziano a manifestare un disagio che si esprime attraverso l’alimentazione ma che è il risultato di problemi psicologici. Questo disagio io lo vivo quotidianamente prendendo questi ragazzi per mano, in quanto prima di una dieta hanno bisogno di rassicurazione, di essere tranquillizzati. Qual è la sfida e qual è l’augurio? La grande sfida è lavorare un benessere globale, ad un one-health in senso esteso. L’impegno come presidente di cassa, come vicario dell’Adepp, ma anche come Tiziano Stallone biologa nutrizionista è proprio questo: lavorare costantemente per il benessere comune”.

Tiziana Stallone (Biologa Nutrizionista & Presidente Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Biologi – Enpab)

Andrea Gori (Infettivologo & Direttore di Unità Operativa Complessa Policlinico di Milano) che ha così affermato: “Fortunatamente un poco di “respiro” sembra esserci, tuttavia bisogna tenere conto che gli ospedali seguono quello che succede “fuori” con un ritardo di circa un mese o un mese e mezzo, dunque per i sanitari la pressione non si allenterà a breve. Rispetto alla concezione di benessere della persona, va tenuto presente che con il Covid è molto cambiata. Il benessere della persona è stato messo veramente a dura prova, sia in ambito sanitario sia non sanitario. In ambito sanitari abbiamo visto come eravamo del tutto impreparati a gestire un evento così imminente. Pronti soccorsi che erano normalmente abituati a curare 10 persone, in 3 giorni ne hanno dovute curare 60. Il benessere della persona messo davvero a dura prova e abbiamo capito quanto questo sia importante, quanto dobbiamo ricercarlo. Sono sicuro che la ricerca di benessere sarà un risvolto positivo della pandemia.”

Andrea Gori (Infettivologo & Direttore di Unità Operativa Complessa Policlinico di Milano)

Ivano Cincinnato (Psicoterapeuta & Direttore del CFS Centro di Clinica e Formazione Strategica) che ha proseguito: “Dirò una cosa forte: io in parte lo ringrazio il covid perché ha permesso di fare emergere un sommerso pazzesco di problematiche sociali che c’erano già prima del marzo 2020 e che purtroppo non erano così tangibili, non avevano sollecitato la sensibilità dei molti. Costantemente mi interfaccio con questo tipo di problematiche e tutto questo a livello sociale stratificato è tangibile a tutti; mi chiedo cosa stiamo aspettando a intervenire in maniera altrettanto specifica e mirata? Questo lo dico perché solo grazie alla sensibilità delle istituzioni che si può davvero ridurre questo impatto distruttivo a cui stiamo andando incontro.”

Ivano Cincinnato (Psicoterapeuta & Direttore del CFS Centro di Clinica e Formazione Strategica)
- Advertisement -

Alessandro Di Virgilio (Consigliere di Amministrazione Aglea Salus Mutua Sanitaria) che si è soffermato: “E’ importante oggi il ritorno alle piccole cose, in quanto uno dei problemi del benessere della persona è quello che sicuramente ci si sente smarriti. Come Aglea Salus, come appunto sanitaria, che cosa facciamo noi? Non facciamo nient’altro che servire i nostri mutuati, i nostri clienti nel ricercare un trattamento sanitario migliore che serve sicuramente per permettere alle persone un accesso alle cure, anche private, in quanto noi oggi sappiamo che la parte di sanità pubblica è sicuramente in difficoltà.”

Alessandro Di Virgilio (Consigliere di Amministrazione Aglea Salus Mutua Sanitaria)

La discussione ha poi approfondito gli effetti della pandemia sull’economia e sulle persone con i contributi di:  Stefano Distilli (Presidente Cassa dei Dottori Commercialisti -Cnpadc) che ha puntualizzato: “Nella duplice veste di professionista e anche di presidente della cassa di previdenza dei dottori commercialisti, in un momento come questo che abbiamo vissuto dall’inizio della pandemia, la nostra professione probabilmente è stata una di quelle che in qualche modo non si è mai fermata e sui vari versanti ha dovuto anche fare da supporto nel sostenere una società che su tutti gli ambiti incontrava difficoltà. La nostra categoria è una di quelle a cui tutti si sono rivolti in questi due anni; una categoria che poi ha la caratteristica tipica di essere al di fuori dei cicli, perché tanto più sono le difficoltà tanto più diventa necessario il nostro ruolo come risolutore di problemi”.

Stefano Distilli (Presidente Cassa dei Dottori Commercialisti -Cnpadc)

Alfredo Ingletti (Consigliere Delegato alle Infrastrutture e alla Internazionalizzazione Remind & Presidente 3TI Progetti S.p.A) che ha fatto presente: “Sicuramente quest’ultima fase ha impatti molto meno sensibili rispetto a quelli dell’anno scorso. Perlomeno nella media delle persone che sono colpite dalla malattia si vede che gli effetti sono più modesti, sono più lenti, più gestibili. Però gli impatti ancora si vedono e pesano sulla produttività in maniera inequivocabile. Inutile nascondersi, non siamo ai ritmi che avevamo prima della pandemia. Speriamo di tornare più rapidamente possibile alla situazione di normalità, ammesso che sia una normalità uguale a quella che vivevamo prima, però confidiamo e siamo speranzosi e fiduciosi.”

Alfredo Ingletti (Presidente 3TI Progetti)

A seguire Carmine Esposito (Direttore Area Facility Management Remind & Presidente CSI – Epm Servizi) che ha detto: “Noi ci occupiamo delle manutenzioni, delle sanificazioni, di tutto ciò che riguarda la cura e la funzionalità di un immobile. Quello che noi abbiamo fatto sin da subito per i nostri lavoratori è stato favorire uno smart working svolto in maniera più proattiva anche rispetto al profilo del lavoratore. Inoltre grazie a nostri programmi dedicati vengono supportate due scuole paritarie, a Napoli, che hanno intrapreso, grazie al supporto anche di altre aziende napoletane, importanti percorsi di valorizzazione e di recupero di ragazzi appartenenti a sfere della società meno fortunate. Riusciamo in questo modo a supportare offerte formative di livello in modo da creare un ambiente differenziato dove ci sia interscambio di alunni appartenenti diverse ceti sociali.”

Carmine Esposito (Presidente CSI – Epm Servizi)

Tommaso Accetta (Presidente Giovani Remind) che ha così concluso la sezione: “come presidente dei Giovani Remind tengo a evidenziare è necessario tenere sempre in considerazione, come d’altronde afferma la relazione tecnica interministeriale elaborata in seno al ministero per le politiche giovanili che da anni i giovani rappresentano una componente vulnerabile della popolazione italiana e la causa di questa vulnerabilità non deve esser rintracciata solo nella pandemia ma all’interno di qualcosa che già da tempo si è instillato e condiziona la vita dei giovani italiani. Come giovane imprenditore faccio presente la necessità da parte delle istituzioni di controlli rigorosi, da un lato, e di assistenza qualificata per chi, come Era Intermed, opera per fornire prodotti e servizi sanitari in maniera professionale”.

Tommaso Accetta (Presidente Giovani Remind)

Vi è stato inoltre una riflessione da parte di Monsignor Francesco Pesce della Diocesi di Roma che ha ricordato: “In questo periodo noi siamo debitori di un po’ di pietà verso gli altri, di un po’ di benessere proprio, un po’ di misericordia gli uni agli altri. Ci sono popoli interi che sono nel malessere ben prima della pandemia, forse ce ne accorgiamo solo adesso. Ecco, questa è una fragilità naturale. Ecco io starei attento a dare sempre la colpa agli agenti esterni: alla pandemia, magari al secolarismo, al relativismo, al soggettivismo; sono comunque, agenti che influenzano. La Chiesa richiama all’attenzione che bisogna prima guardare dentro di se’. Certamente i fattori esterni condizionano non poco il benessere, ma forse anche quelli interni, forse anche quelli nel nostro cuore che a mio parere spesso sottovalutiamo”.

Monsignor Francesco Pesce della Diocesi di Roma

Riccardo Shemuel Di Segni, Rabbino Capo di Roma ha ribadito: “La pandemia, che ancora non è finita e che in ogni momento mostra nuovi aspetti, purtroppo ha determinato pesanti conseguenze: perdita di vite umane, lunghi periodi di convalescenza, blocco delle attività economiche e sociali, I disagi causati hanno inciso sulla salute psicofisica, i blocchi e le coabitazioni forzate hanno causato non pochi squilibri e crisi famigliari. Tutto questo ci ha colto solo parzialmente preparati; se da una parte la risposta sanitaria organizzativa, dopo i primi momenti di stupore e sbandamento, è stata nel complesso adeguata, Il lavoro che ora c’è da fare per riparare i guasti è tanto e molto impegnativo. Per questo motivo la vostra iniziativa, che nasce da una associazione privata ma con grande impatto nel sociale è importante, segnalando la necessità dello sforzo congiunto di tutte le componenti sociali per la soluzione di problemi comuni”.

Riccardo Shemuel Di Segni, Rabbino Capo di Roma

Per il Ministero della Salute, in particolare, il Sottosegretario Andrea Costa ha fatto presente al Think Tank Remind: “I più recenti dati e l’andamento stesso della pandemia inducono a un moderato e prudente ottimismo, ma il bilancio di questi ultimi due anni, pur registrando grande impegno e vari successi, è stato quanto mai pesante.
La crisi sanitaria infatti non solo ha causato problemi e difficoltà di carattere economico ma ha messo a dura prova le strutture sanitarie e le risorse umane, personale medico e infermieristico, del nostro Paese.

Sottosegretario alla Salute Andrea Costa

Ora che le prospettive sembrano volgere al meglio dopo tanto impegno e molte preoccupazioni, intravedendo l’uscita dal tunnel dell’ultima ondata del Covid, occorre perseverare e continuare nell’azione da sempre intrapresa, sostenendo la salute pubblica, vicino alle fasce deboli della popolazione, sapendo sfruttare pienamente le risorse del PNRR, in piena sinergia con l’Unione Europea e le Istituzioni nazionali a livello centrale e locale”.

Per il Parlamento Marialucia Lorefice, Presidente della Commissione Sanità e Affari Sociali della Camera, rivolgendosi a Remind si è soffermata: “La pandemia ha accentuato varie forme di disagio nella popolazione, colpendo purtroppo anche giovani e bambini.

Marialucia Lorefice, Presidente della Commissione Sanità e Affari Sociali della Camera

Un tema di cui ci siamo occupati con particolare interesse in Commissione Affari Sociali dove abbiamo approvato una risoluzione bipartisan sulle “Iniziative per la tutela della salute fisica e mentale dell’infanzia e dell’adolescenza nel quadro delle misure per contrastare l’emergenza epidemiologica da Covid-19”, con la quale abbiamo impegnato il Governo ad adottare iniziative al riguardo”.

Paolo Crisafi, Presidente Remind, NewsRemind & Osservatorio per la Cura della Casa Comune, ha concluso: “Il benessere delle persone ha raggiunto una nuova certezza; infatti il Parlamento ha approvato la proposta di legge che modifica gli articoli 9 e 41 della Costituzione che ha introdotto la tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi che si legano al diritto alla salute; ciò in linea con i valori contenuti nei 10 Comandamenti Verdi elaborati da Don Josh e promossi da Remind”.

Paolo Crisafi, Presidente Remind, NewsRemind & Osservatorio per la Cura della Casa Comune

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati