Mariupol. 10.000 residenti sono detenuti nelle carceri della Repubblica popolare di Donetsk

- Advertisement -
AgenPress – Più di 10.000 residenti di Mariupol sono detenuti nelle carceri della cosiddetta Repubblica popolare di Donetsk.

Lo ha scritto il consiglio comunale di Mariupol sul suo canale Telegram, come riportato da  Ukrinform.

“Civili pacifici furono arrestati dagli occupanti e mandati in luoghi di privazione della libertà. Ci sono informazioni su quattro di queste prigioni: due a Olenivka, una nel centro di detenzione preventiva di Donetsk e una a Makiivka. Le persone si trovano in condizioni terribili e disumane, come in un campo di concentramento”.

- Advertisement -

Secondo il Comune di Mariupol, le persone detenute non hanno quasi accesso all’acqua potabile e al cibo, alle normali cure mediche e sono soggette a varie forme di tortura, da quelle psicologiche a quelle fisiche.

Mariupol vive uno dei più grandi disastri umanitari causati dall’aggressione russa. La città fu quasi completamente distrutta a causa dei bombardamenti nemici. Mariupol non ha normali forniture di elettricità, acqua e gas.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati