Dati Covid in tempo Reale

All countries
262,163,405
Confermati
Updated on 29 November 2021 21:03
All countries
234,968,782
Ricoverati
Updated on 29 November 2021 21:03
All countries
5,221,653
Morti
Updated on 29 November 2021 21:03

Renzi, se Pd va con il M5s lascia la casa riformista. Penso voto nel 2022. Mai con Meloni e Salvini né con Pd e M5s

- Advertisement -

AgenPress – “Penso che nel 2022 andremo a votare, sarebbe un errore per il nostro Paese, penso che la priorità dovrebbe essere lavorare sul Pnrr, una mole di denari incredibile, che non avremo per anni”. Lo ha detto il leader di Iv, Matteo Renzi, chiudendo la Leopolda, a Firenze.

 “Se il Pd si sposa con i 5 stelle è il Ps che ha abbandonato la casa da cui è partito, non siamo noi. E’ legittimo abbracciare le convinzioni degli altri, ma non è legittimo dire: tu vuoi andare con Salvini e Meloni”. ha detto ancora.

- Advertisement -

“Se si vuol costruire un bipolarismo che porta il Pd nelle braccia del M5s è quel qualcuno che deve spiegare perché ha abbandonato gli ideali, non siamo noi che abbiamo lacciato la bussola del riformismo, ma di chi insegue i populismi sul loro terreno, che strizzano l’occhio al reddito di cittadinanza”.

“Se il Pd sceglie di fare la sfida contro la destra nel campo del riformismo europeo deve tagliare i ponti con chi è così populista da non avere neanche un’idea, così populista da prenderla in prestito da altri, come fa Conte”. 

“Se Salvini e la Meloni faranno l’asse di destra e il Pd rinnegando le battaglie che abbiamo fatto insieme sceglie di allearsi con il M5s è naturale che alle elezioni di giugno dovremmo occupare quello spazio politico della Leopolda, noi siamo quelli che sono sempre rimasti là”.

- Advertisement -

 “Se si vota nel 2022 o nel 2023 , non possiamo stare con i sovranisti o i populisti, perché diciamo che l’Europa non è il nemico, né quella che tira su i muri, ma è l’esatto opposto del sovranismo. E ai populisti diciamo che non possiamo stare con chi dà solo sussidi. Ai giovani diciamo che c’ un mondo di opportunità pronto ad accoglierli”, ha aggiunto, affermando che “se prevarrà l’egoismo di 4 leader politici e si voterà noi saremo pronti e sorridenti con la forza delle nostre idee. Devono riconoscerci perché abbiamo delle idee non perché odiamo gli altri, per le nostre proposte, che non abbiamo cambiato per abbracciare la Meloni e Conte”.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati