Missioni, Brignone-Civati (Possibile): Come con Salvini al governo, Italia finanzia guardia costiera libica

1332

AgenPress. “Non ci stancheremo mai di dirlo: per allontanare Salvini dal governo bisogna prima di tutto allontanare le sue politiche. I decreti sicurezza, certamente, ma anche l’intera disciplina della gestioni delle migrazioni a partire dalla Bossi-Fini. E, ovviamente, le politiche che inevitabilmente comportano gravi violazioni dei diritti umani, come lo scellerato memorandum con la Libia voluto dal ministro Minniti”.

Lo dichiarano Beatrice Brignone, segretaria di Possibile, e Giuseppe Civati, fondatore di Possibile.

“Invece – aggiungono Brignone e Civati – si va nella stessa direzione dei precedenti governi. Mentre sessantacinque persone, in fuga dall’inferno libico, sono in pericolo nel mar Mediterraneo, la Camera dà il via libera al decreto missioni, senza grandi problemi di tenuta. Ventidue deputati hanno rotto il fronte della maggioranza, in disaccordo sul rifinanziamento della cosiddetta Guardia costiera libica.

Una posizione che però non ha compromesso l’iter della norma, che continuerà a produrre i suoi effetti. L’Italia continuerà, insomma, a finanziare la guardia costiera libica. Senza alcuna visione diversa rispetto a Salvini. Ignorando di conseguenza anche i diritti umani”.