Gregoretti. Gup, singoli eventi curati da ministri. Accertare nel processo se c’è reato

68

AgenPress –  “La coralità” delle azioni del governo “atteneva alla politica generale, i singoli eventi erano curati dai singoli ministri: il ministro Salvini prima e la ministra Lamorgese dopo”. Lo dice il Gup di Catania Nunzio Sarpietro all’uscita da Palazzo Chigi al termine della la deposizione del presidente Giuseppe Conte, come testimone, nell’udienza preliminare del procedimento Gregoretti per la richiesta di rinvio a giudizio di Matteo Salvini. “Conte è stato molto collaborativo, molto profondo nelle risposte”.

“Non c’è una collaborazione” tra presidente del Consiglio e ministro dell’Interno, “c’è un indirizzo politico che il ministro dell’Interno esegue. Non parliamo ancora di reati, stiamo parlando di un processo in cui bisogna accertare se c’è un reato”, aggiunge Sarpietro.