Ucraina. Nyt, Kiev finirà scorte per la difesa antiaerea entro il 23 maggio. Servono ulteriori munizioni

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – I sistemi di difesa aerea ucraini stanno esaurendo le munizioni e senza l’arrivo di ingenti forniture occidentali non saranno in grado di contrastare gli eventuali attacchi dell’aviazione russa, “la cui forza è ancora intatta”.

E’ la  previsione di ufficiali americani e di alcuni dei documenti “classificati” del Pentagono finiti sui social. E’ quanto riporta il New York Times,  sulla base dei documenti del Pentagono finiti online. Secondo le previsioni, serve un enorme afflusso di munizioni per impedire all’aviazione russa di cambiare il corso della guerra perché le “scorte di missili per la difesa aerea S-300 e Buk saranno completamente finite tra metà Aprile e il 3 Maggio”.

Lo stesso documento valutava che le difese aeree ucraine progettate per proteggere le truppe in prima linea, dove è concentrata gran parte della potenza aerea russa, saranno “completamente esaurite” entro il 23 maggio, con conseguenti difficoltà sulla rete di difesa aerea più in profondità nel territorio ucraino.

Le scorte di missili per i sistemi di difesa aerea S-300 e Buk dell’era sovietica, costituiscono l’89% della protezione dell’Ucraina contro la maggior parte degli aerei da combattimento e alcuni bombardieri, saranno completamente finite entro i primi di maggio dunque.
Il testo, che risale allo scorso 28 febbraio, dunque non aggiornato al momento dopo un altro mese e mezzo di guerra, basava la valutazione sui ritmi di consumo dei missili del momento. Non è chiaro – scrive il Times – “se tali ritmi siano cambiati”.

- Advertisement -

Potrebbe Interessarti

- Advertisement -

Ultime Notizie

- Advertisement -