Dati Covid in tempo Reale

All countries
240,190,120
Confermati
Updated on 14 October 2021 18:56
All countries
215,766,611
Ricoverati
Updated on 14 October 2021 18:56
All countries
4,893,211
Morti
Updated on 14 October 2021 18:56

Draghi. “Combattere la corruzione, deprime l’economia. Sostegno al turismo come lo sport”

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – “Un Paese capace di attrarre investitori deve difendersi dai fenomeni corruttivi, lo deve fare comunque intendiamoci. Questi portano a effetti depressivi sul tessuto economico e sulla libera concorrenza”. Così il neopremier Mario Draghi replica alla Camera dopo il dibattito parlamentare sulla fiducia al nuovo governo. Tra gli altri argomenti, anche il futuro delle piccole imprese, il turismo, la Pubblica amministrazione. Continuano le dichiarazioni di voto, in attesa della votazione alle 20.

Nel medio periodo, per la “ripartenza”, il tema delle piccole e medie imprese “comporta e incrocia internazionalizzazione, accesso al capitale, investimenti, per rafforzare la nostra manifattura e renderla più competitiva. Sostenere l’internazionalizzazione, potenziare il credito imposta per investimenti in ricerca e sviluppo nel Mezzogiorno e consulenza per la quotazione delle Pmi. Dobbiamo estendere il piano di industria 4.0 per favorire e accompagnare le imprese nel processo di transizione tecnologica e sostenibilità ambientale”.

E’ necessario “combattere la corruzione, deprime l’economia. Un Paese capace di attrarre investitori deve difendersi dai fenomeni corruttivi – ha spiegato -. Questi portano a effetti depressivi sul tessuto economico e sulla libera concorrenza”.

“Non dovrà essere trascurata la condizione di tutti coloro che lavorano e vivono nelle carceri, spesso sovraffollate, esposte a rischio e paura del contagio e particolarmente colpite dalla funzione necessarie a contrastare la diffusione del virus”, ha sottolineato Draghi nel discorso durato 13 minuti.

Il governo, ha assicurato il premier, si impegna a “migliorare la giustizia civile e penale” e sulla necessità di “un processo giusto e di durata ragionevole in linea con la durata degli altri Paesi europei”.

“Il fatto che non abbia detto nulla mercoledì” sullo sport, ha proseguito, “non significa che non sia meno importante. E’ un mondo profondamente radicato nella nostra società e nell’immaginario collettivo, fortemente colpito dalla pandemia. Questo governo si impegna a preservare e sostenere sistema il sportivo italiano tenendo conto della sua peculiare struttura e dei molteplici aspetti che lo caratterizzano, non solo in relazione all’impatto economico, agli investimenti e ai posti di lavoro ma anche per il suo straordinario valore sociale, educativo, formativo, salutistico”.

“Penso infine – ha affermato Draghi – a grandi eventi sportivi nazionali e internazionali, di cui la massima espressione sono le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina che l’Italia ospiterà nel 2026: il lavoro che dobbiamo sviluppare per prepararci al meglio all’evento è già una manifestazione di fiducia nel futuro dell’Italia, sia al suo interno sia all’estero, oltre che un’occasione per il suo sviluppo specie nel campo delle infrastrutture, del turismo, dell’innovazione tecnologica, della ricerca e della sostenibilità ambientale”.

“Se c’è un settore che riparte sicuramente è il turismo, non abbiamo dubbi. E’ sicuro che riparte perché siamo l’Italia e quindi merita sostegno”.

Altre News

Articoli Correlati