Le buone pratiche Remind di Cultura – Economia e Istituzioni per andare oltre la Crisi

- Advertisement -

I 10 punti programmatrici della Filiera Immobiliare per lo sviluppo sostenibile del Paese


AgenPress. “Oltre la Crisi: Cultura – Economia & Istituzioni a confronto” ha avuto luogo dal 22 al 26 luglio 2022, con l’apertura dell’Inno di Italia, interpretato in maniera solenne e coinvolgente da parte di Ekaterina Bakanova, soprano dal sangue russo e ucraino, italiana di adozione.

- Advertisement -

E’ seguito un dibattito con le principali Buone Pratiche della Cultura, della Economia e delle Istituzioni coordinato da Paolo Crisafi, Presidente Nazionale Remind Filiera Immobiliare e NewsRemind.

Paolo Crisafi, Presidente Remind Filiera Immobiliare & NewsRemind

Ciò a dimostrazione, ancora una volta della vitalità e della ricchezza di idee, azioni e contenuti che sono presenti nel Pubblico e nel Privato, tra le Istituzioni, le forze sociali, le rappresentanze manageriali, imprenditoriali e sindacali, il mondo della cultura e delle scienze e delle accademie.

Questa ricchezza, al di là delle crisi che si sono succedute nel tempo, offre un riferimento sicuro, oggi più che mai, in Remind, con Paolo Crisafi, con impegno a valorizzarlo, implementarlo,
diffonderlo.

- Advertisement -

Remind insieme ai migliori Organismi, Operatori, Imprenditori, Manager e Professionisti della Filiera Immobiliare persegue lo sviluppo economico e culturale del Paese in chiave sostenibile e la messa in sicurezza della popolazione, dei territori, delle città, delle coste, delle foreste, degli investimenti, degli immobili e dei relativi impianti.

Remind rappresenta in pieno questa ricchezza del Paese insieme a tutti coloro che ogni giorno assicurano stabilità e sicurezza, lavoro e competenze, reddito e riforme, impresa e sviluppo: i Partner di Remind sono gli alberi che crescono della foresta del Paese e senza di essi non si andrebbe verso alcun obiettivo di sviluppo.

Confermare tutto questo e farlo oggi, quando crisi e incertezza sembrano prevalere, ha un valore particolare.

Remind ha l’onore e l’onere di raccogliere le forze sane e positive del Paese per dare fiducia a tutti noi e rilanciare le tematiche dello sviluppo col PNRR in primo luogo e la sua piena attuazione e quelle delle riforme verso livelli di maggiore occupazione, sicurezza sul lavoro, sviluppo ed equilibrio urbanistico, grandi opere pubbliche, sinergia tra pubblico e privato, nel rispetto dei vincoli ambientali, di uno sviluppo sostenibile, di nuove forme di energia e di gestione oculata delle risorse.

Remind crede nella pace, nel rispetto della sovranità nazionale, nel contemperamento delle crisi internazionali attraverso il dialogo e il rispetto reciproco.

Remind riprende e rilancia il messaggio che mira ad una dimensione integrale della nostra umanità che deve saper affrontare le sfide del futuro alla luce della Carta dei Valori associativa e dei 10 Comandamenti Verdi elaborati insieme a Don Josh, Direttore Settore Ecologia e Creato del Vaticano.

Dal confronto politico potrà nascere una nuova e decisa ripartenza per il bene del Paese e di tutti noi.

Viene fatto quindi un appello, in questa fase delicata, a tutte le forze politiche, per un confronto civile, corretto e costruttivo in sede di campagna elettorale, su proposte concrete, evitando slogan e posizioni precostituite e demagogiche ma avanzando proposte concrete per riforme strutturali e di ampio respiro, sulla base di serie programmazioni che valutino per ogni proposta anche la necessaria copertura finanziaria e quindi un serio realismo.

Superare la distanza dalla politica di molti elettori che hanno perso fiducia e vivono scetticismo e disillusione.

Occorre porre in essere azioni per risolvere i problemi della gente e soprattutto parlare al loro cuore in una visione integrale della persona.

Nel corso dei confronti Remind sono stati individuati 10 punti programmatrici della Filiera Immobiliare per lo sviluppo sostenibile del Paese:

1) Promozione della nuova cultura dell abitare
2) Contenimento del caro prezzo dei Materiali e dell’Energia
3) Miglioramento del SuperBonus
4) Condivisione di politiche per la casa e efficientamento dei rapporti fra Stato e Enti locali
5) Coordinamento dell’immobiliare pubblico
6) Potenziamento delle Infrastrutture
7) Attrattività degli Investimenti sui Territori
8) Innovazione & Digitalizzazione
9) Utilizzo della Finanza e dei Servizi Immobiliari per il rilancio del Paese
10) Attuazione PNRR con Linee Guida di Sviluppo Economico Sostenibile

Per questo occorre estendere la cultura delle Buone Pratiche alla intera filiera immobiliare che Remind rappresenta, dalla cultura al turismo, dalle infrastrutture e le opere pubbliche agli appalti, dalla sicurezza delle abitazioni e dei servizi alla rigenerazione urbana su principi di trasparenza, onestà, correttezza, gentleman agreement, sostenibilità, tutela dell’ambiente, semplificazione , sinergia tra pubblico e privato, collaborazione, rispetto e pace sociale, interna e a livello internazionale, contro ogni violenza, guerra, intimidazione.

Favorire l’ imprenditorialità, anche quella giovanile, vitalizzando e valorizzando interi comparti produttivi, incentivando l’attrattivita’ degli investimenti internazionali e locali sui territori, individuando settori da sviluppare ulteriormente, rivedendo e regolarizzando la pressione fiscale, confermando formule fondate sui bonus e correggendo loro disfunzioni che non devono pregiudicare quanto di buono ottenuto, nella massima correttezza dei soggetti coinvolti, perseguendo investimenti nella ristrutturazione,
adeguamento degli standard ambientali e della sicurezza, compresi gli interventi antisismici.

In particolare sul superbonus prevedere alla correzione delle criticità riscontrate secondo le linee guida enunciate dal premier Draghi e sulla base delle esperienze degli organismi tecnico-scientifici.

Impegno a risolvere le problematiche relative agli eccessivi oneri sostenuti da imprese e famiglie nel settore energetico con i costi delle materie prime lievitati, conseguenza anche di manovre speculative.

Diffondere una diffusa cultura di comportamenti virtuosi improntati al risparmio e a un oculato uso delle fonti energetiche, evitando sprechi e immotivate dispersioni.

Correggere peraltro le frequenti dispersioni di acquedotti e reti idriche di distribuzione dell’acqua calcolate nella perdita di risorse idriche pari a circa il 30% del flusso totale.

Privilegiare settori strategici dai quali ricavare nuove redditività come turismo internazionale, itinerari culturali, ristorazione,trasporti, rigenerazione urbana, sostenibilita e nuove forme di energia.

Valorizzare e puntare sui grandi appuntamenti primi tra tutti Milano Cortina 2026, il Giubileo del 2025 ed Expo 2030, con ricadute positive non solo su Milano e sulla Capitale ma su tutto il Paese.

Procedere con semplificazioni legislative attraverso l’ uso diffuso dei Testi Unici, come nella materia immobiliare pubblica, che sconta la necessità di un coordinamento maggiore tra tanti soggetti istituzionali: Presidenza del Consiglio, Ministeri, Agenzia del Demanio, Cassa Depositi e Prestiti, Invimit, Regioni ed Enti locali.

Favorire tavoli di confronto, interazioni e e dialogo tra Banche Dati spesso gestite in modo autoreferenziale.

Puntare decisamente sulla rigenerazione urbana, rivedere ubicazione di servizi essenziali dotando di collegamenti efficaci, ospedali, scuole, case di cura, favorire il trasporto pubblico, l’ ammodernamento di edifici vetusti, la semplificazione di procedure amministrative, la diffusione della cultura dei parametri, dei protocolli e delle certificazioni ambientali.

 

Sostenere categorie fragili, puntare su processi educativi di eccellenza, aiutare le famiglie sostenendo la natalità e incentivare forme di sostegno sociale secondo principi di consolidato welfare da troppo tempo dimenticato.

Remind in questa fase ha alimentato i confronti puntuali su queste tematiche con ciascuna Forza Politica e continueranno nel tempo.

Il contributo di idee di alcuni dei protagonisti delle Giornate Remind per andare Oltre la Crisi

 

Le giornate di approfondimento “Oltre la Crisi” hanno avuto come protagonisti di interessanti interventi personali: Tommaso Accetta (Presidente Giovani Remind), Daniela Binello (Giornalista Rai Radio 1), Lucia Bizzarri (Amministratore Bizzarri), Giuseppe Capicotto (General Manager Italy eFM), Gianpiero Carezzano (Direttore Abitare), Barbara Casillo (Direttore generale Aica – Confindustria Alberghi), Monica Cembrola (Presidente Monica Cembrola for art foundation), Ivano Cincinnato (Direttore Centro di Clinica e Formazione Strategica e Scrittore), Daniele D’Orazio (Fondatore e Amministratore Unico Impredo e Maestri 4.0), Alessandro Di Virgilio (Board Member Aglea Salus), Daniela Franzosi (Partner Mpartner), Valeria Genesio (Presidente Agedi Italia), Alfredo Ingletti (Presidente 3TI Progetti), Renato Loiero (Economista, Direttore Servizio Bilancio del Senato della Repubblica), Manfredi Lefebvre (Uomo di Affari e Vicepresidente World Travel and Tourism Council), Andrea Longo (Costituzionalista), Maura Manca (Psicologa clinica e Scrittrice), Giulio Marconi (Amministratore delegato Protos Energy), Marco Mari (Presidente Gbc Italia), Massimiliano Marzoni (Presidente Lazio e Consigliere Giunta nazionale Lazio Anaci), Francesco Mechelli (Direttore Area Italpol), Franco Mencarelli (Presidente Osservatorio Internazionale Buone Pratiche – OIBP), Dino Pesole (Editorialista de “Il Sole 24 Ore”), Filippo Rean (Direttore Fiera Internazionale dell’Immobiliare – Mipim), Gianfrancesco Rizzuti (Direttore Operativo Febaf – Federazione Assicurazioni, Banche e Finanza), Daniele Russolillo (Direttore Operativo e Vice Amministratore Delegato Planet Holding), Massimo Santucci (Direttore NewsRemind), Stefano Scalera (Dirigente generale con incarico alle attività connesse al PNRR ed agli investimenti MEF), Claudia Scarcella (MRICS Country manager Deepki Italia – Board Member Rics Italia), Gabriele Scicolone (Amministratore delegato Artelia Italia), Giuseppe Viceconte (Amministratore delegato Globotel Engineering e Ivitel Italia), Stefano Vittori (Global Real Estate Senior Vice President Luxottica), Vincenzo Zubbo (Head of business development Colliers).

Il percorso di incontri avrà come simbolico traguardo il think tank Remind in collaborazione con il Parlamento Europeo Ufficio Italia “Insieme per la Giornata Internazionale della Pace: Cultura – Economia e Istituzioni a confronto” che avrà luogo il 21 settembre 2022, ciò sempre per il benessere delle Persone e nell’interesse del Paese.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati