Prescrizione: Carfagna, M5S condanna italiani a “fine processo mai”

183

Agenpress. “Il Movimento Cinquestelle, con la connivenza prima della Lega e ora del Pd, vuole condannare gli italiani al ‘fine processo mai’. Il blocco della prescrizione dopo il primo grado di giudizio rischia di rendere imputati a vita sia i colpevoli sia gli innocenti.

È uno scempio dei principi del garantismo voluto dal governo gialloverde, frutto di un accordo che comprendeva anche la revisione dei tempi del processo, attualmente infiniti. Ma, come spesso accade, i Cinquestelle dopo aver ottenuto quello che vogliono non onorano i patti; la loro è solo propaganda e lo conferma l’esultanza da stadio cui abbiamo assistito in Aula alla Camera, dopo che è stata respinta la richiesta di calendarizzazione urgente della Pdl Costa.

Ora Pd e Italia Viva, che per un anno intero hanno dichiarato contro il blocco della prescrizione, abbiano un sussulto di dignità ed impediscano al loro alleato di scardinare il sistema giudiziario italiano e la legalità costituzionale”.

Così Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia, in una nota.