Quota 100. L’attacco di Italia Viva, cancellare la riforma, risorse a famiglie e lavoratori

252

Agenpress – Italia Viva non ha mai nascosto la volontà di cancellare la riforma pensioni con Quota 100 e Luigi Marattin torna all’attacco su questo punto. “A fronte del fatto che le risorse per la legge di bilancio 2020 non sono ancora del tutto definite, Italia viva propone l’abolizione totale di Quota 100”, ha detto il deputato vicino a Renzi, evidenziando che “si tratta della politica più ingiusta degli ultimi 25 anni, perché spende risorse ingenti a carico dei giovani lavoratori. In sua sostituzione proponiamo di rendere strutturale l’Ape Social, per consentire il prepensionamento a chi ha svolto lavori gravosi e usuranti, e non a tutti”.

“#ItaliaViva è stata molto chiara dal principio: non vogliamo aumentare le tasse. Nessuna tassa: gasolio, iva, merendine etc… Vogliamo metterci a disposizione con le nostre idee e le nostre proposte per una operazione di taglio alle spese riportandole al livello del Governo Renzi”,  scrive in una nota Raffaella Paita.  “Se noi agissimo in questa direzione si potrebbero liberare molte risorse! – sottolinea – Pensiamo alle famiglie e ai lavoratori. Ciò che oggi viene utilizzato per quota 100 sia destinato prima di tutto a loro. #famiglie #lavoratori #NoTasse”.