Coronavirus. Cecchetti (Lega): “Da Inps oltre a danno anche beffa, governo intervenga subito”

802

Agenpress. “Oltre al danno anche la beffa. L’Inps verrà ricordato non solo per il disastro clamoroso del suo sito in tilt, ma per aver anche preteso da quei cittadini che chiedevano il congedo per ragioni familiari di accedere al proprio profilo solo tra la mezzanotte e le 00.08. Come se ciò non bastasse, gli utenti devono tuttora sapersi districare in una giungla di difficoltà tecniche. Non ultime, il funzionamento o l’accessibilità al sito stesso. Roba da manicomio. Ho presentato un’interrogazione ai ministri per la Famiglia e del Lavoro.

Occorre intervenire immediatamente per garantire le famiglie che hanno fatto richiesta di congedo, eliminare ogni difficoltà tecnica e facilitare la fruizione del congedo dando anche ogni chiarimento utile non solo per i genitori, ma anche per operatori e dirigenti del personale, che devono applicare l’istituto di questo congedo specifico nelle varie realtà lavorative.

Il governo si dia una mossa” così il vicecapogruppo vicario della Lega alla Camera, Fabrizio Cecchetti, primo firmatario dell’interrogazione.