Recovery fund. Ocse. “Tutti i Paesi devono cooperare. Tra migliori iniziative uscite da crisi”

401

Agenpress – “Nessun Paese può lottare solo contro una crisi pandemica”, ha detto il segretario generale dell’Ocse, Miguel Angel Gurria, nel corso della conferenza stampa di presentazione delle Prospettive economiche dell’Ocse a Parigi, invitando la comunità mondiale – e non solo l’Europa- a guardare “in grande”, “lontano”, come alla fine della seconda guerra mondiale, ad esempio, con il piano Marshall.

“Tutti i Paesi devono cooperare”, ha aggiunto  approvando la proposta franco-tedesca di recovery fund per rilanciare l’Europa dopo la crisi del coronavirus e permetterle così di rispondere alle grandi sfide dell’ avvenire.  tornando a premere con forza per un approccio globale e multilaterale, incluso per sviluppare e distribuire i vaccini a “chiunque nel abbia bisogno”. “Fino a quando il virus resterà attivo in una parte del pianeta – ha avvertito la minaccia resterà valida in tutte le parti del pianeta”.

La proposta di recovery fund per garantire il rilancio dell’Unione europea dopo il coronavirus è “una delle migliori iniziative scaturite da questa crisi”,  ha aggiunti la capoeconomista dell’Ocse, Laurence Boone. E’ “tra le migliori iniziative che siano scaturite da questa crisi. E’ un’espressione molto forte del modo in cui la solidarietà europea permette di rispondere alla crisi e di dotare i governi degli strumenti per rispondere alla crisi”.