Viareggio, Bergamini: “Ferita aperta. Strage sia monito per il futuro dei trasporti”

310

AgenPress. “Undici anni fa il deragliamento a Viareggio del treno cisterna di gpl seguito dall’esplosione in cui persero la vita 32 persone. Una notte destinata a restare una ferita aperta nei cuori di tutti noi, cittadini di Viareggio e italiani, oggi come allora riuniti nel ricordo.

Piangiamo chi non c’è più, il dolore incalcolabile, per cui nel giugno 2011 ho presentato la legge speciale Viareggio a sostegno ai parenti delle vittime, che non possono essere lasciati soli.

Oggi ricordiamo anche il coraggio di Carmine Magliacano, il capostazione che quella notte riuscì a salvare centinaia di vite impedendo ad altri due treni di finire tra le fiamme: la sicurezza deve essere garantita ai cittadini attraverso standard e controlli rigorosi, ma anche grazie all’assistenza professionale di figure fondamentali come i capotreno, affinché quanto successo si trasformi in monito permanente e costruttivo per il futuro dei trasporti nel nostro Paese”.

Lo scrive in una nota la deputata toscana di Forza Italia, Deborah Bergamini.