L’ opinione di Roberto Napoletano. Vogliono la resa del Conte

Il burrone che è davanti all'Italia ma che la vecchia politica non vede

602
Roberto Napoletano Direttore del Quotidiano del Sud e l'Altravoce dell'Italia

Per uscire dalla Grande Depressione mondiale serve il metodo ciampiano di sentire tutti e di decidere in pochi. A questo devono servire gli Stati generali dell’economia. Ma c’è chi trama per far saltare il premier perché non capisce il disastro economico che è dietro l’angolo


Agenpress. Se gli Stati generali dell’economia diventano intermediazione con la politica allora prevale lo spirito della kermesse. Tornano i vecchi riti, i giorni si allungano senza costrutto. L’emergenza sociale appare ancora più contagiosa e l’iniziativa è condannata a un’inutilità di tipo pericoloso. Li abbiamo proposti noi. Perché l’Italia ha bisogno di un Progetto Paese di lungo termine e di una macchina pubblica capace di conseguire gli obiettivi.

Perché un confronto con chi fabbrica il Pil italiano ogni giorno e non i Soliti Noti maestri di cerimonie nei salotti à la page e nei bassifondi delle rendite pubbliche aiuta a non sbagliare. A maggior ragione sentiamo il dovere di segnalare al Presidente Conte che lui e l’Italia con lui sono davanti a un bivio.

Per leggere la versione integrale dell’editoriale del direttore Roberto Napoletano clicca qui:

https://www.quotidianodelsud.it/laltravoce-dellitalia/gli-editoriali/politica/2020/06/14/leditoriale-di-roberto-napoletano-laltravoce-dellitalia-vogliono-la-resa-del-conte/