Ue, Sardone (Lega), sanità pubblica, con nuove poltrone e carrozzoni, Ue ancora lontana da esigenze cittadini

356

AgenPress. “L’Oms dichiara che la pandemia accelera, il picco non è raggiunto. Qual è la risposta del Parlamento Europeo? Una risoluzione sulla strategia sanitaria post-Covid.

Quindi, l’Europa passa direttamente dal rispondere male e in ritardo all’emergenza al chiudere il problema: per loro, Covid finito. Nella risoluzione, sono riusciti a inserire anche: un collegamento tra Covid e cambiamento climatico; riferimenti al fatto che le minoranze etniche siano state più colpite dal virus, quando invece ha colpito tutti, soprattutto gli anziani; un passaggio sul mondo Lgbt e sulla contraccezione, che nulla hanno a che fare con il Coronavirus.

Infine, si sfrutta il pretesto del virus per fare una indecente e implicita lode al Mes: assurdo. Come se non bastasse, con la scusa della pandemia, si aumentano le poltrone, con la proposta di moltiplicare agenzie, task force e unità organizzative. Ancora una volta, l’Europa si dimostra lontana dalle esigenze della gente: in questo momento di crisi, l’ultima cosa di cui avevano bisogno i cittadini europei erano nuovi carrozzoni e nuova burocrazia”.

Così ha dichiarato Silvia Sardone, europarlamentare della Lega, coordinatrice di Identità e Democrazia nella commissione Sanità del Parlamento Europeo.