Migranti, Tardino (Lega), Ue teme critiche su riforma asilo e immigrazione? Ascolti voce cittadini

672

AgenPress. “La Commissione Europea indice in piena estate, tra luglio e agosto, una consultazione aperta al pubblico per raccogliere pareri sulla imminente riforma delle regole Ue in materia di asilo e migrazione.

La scadenza è il 27 agosto: sorprende che un’iniziativa su un tema così importante e attuale sia stata pensata con una vita così breve e abbia avuto così poca pubblicità. Forse era diretta a raccogliere suggerimenti solo da Ong e da addetti ai lavori? Sia data voce in primo luogo ai singoli cittadini, coloro che ogni giorno in Europa vivono i disagi derivanti da flussi migratori fuori controllo, sia in termini di pericolo per la salute, che in tema di sicurezza.

La Lega nei mesi scorsi ha dato ascolto alle preoccupazioni della gente comune, mettendo per iscritto le nostre proposte concrete in una lettera dettagliata inviata ai Commissari competenti. In particolare, alla luce della critica situazione degli sbarchi in Sicilia delle ultime settimane, oramai al collasso, che ha portato al deciso intervento del Presidente Musumeci, appare indispensabile l’istituzione di hotspot in Nord africa al fine di operare una chiara distinzione tra autentici rifugiati e migranti economici. La Commissione europea prenderà in considerazione le nostre richieste, o ancora una volta si limiterà a fare proprie le indicazioni fornite dalle Ong, in pieno mese di agosto e senza pubblicità, senza ascoltare i cittadini?”

Così in una nota Annalisa Tardino, europarlamentare della Lega, coordinatrice di ID in commissione Libe.