Referendum. Pittella (PD), voto “no”, taglio parlamentari è un “danno di rappresentanza”

504

AgenPress –  Il taglio dei parlamentari “è uno schiaffo alla democrazia”, ed è solo “antipolitica e populismo”,  oltre a un “danno di rappresentanza”, questa riforma porterà anche “a una paralisi delle Camere, basti pensare che già oggi il Senato è in difficoltà, ma con il taglio sarà paralizzato, e quindi sarà paralizzato il sistema democratico”.

Così il senatore Gianni Pittella (Pd), nel pomeriggio a Potenza, nel corso di una conferenza stampa convocata dai Radicali lucani e dal comitato per il “no” al referendum, a cui ha partecipato il senatore Giuseppe Moles (Fi), il consigliere regionale Mario Polese (Iv), e il segretario dei Radicali lucani, Maurizio Bolognetti.

“Senza una riforma organica  e senza il superamento del bicameralismo perfetto, sforbiciare un numero congruo di parlamentari resta solo uno schiaffo che porta alla paralisi di Senato e Camera. A questo si aggiunge il danno alla rappresentanza, con una penalizzazione delle piccole regioni, come la Basilicata, che subiranno molto questo taglio”.