Mari (Re Mind/Gbc Italia): insieme per migliorare norme rigenerazione urbana e sostenibilità

429

AgenPress. Si è attivato oggi 23.9.2020 il Tavolo di Lavoro con Re Mind Filiera Immobiliare, presieduta da Paolo Crisafi, relativo all’ordine del giorno in materia di rigenerazione urbana votato trasversalmente dal Parlamento con parere favorevole del Governo (nella persona del Sottosegretario al Ministro Infrastrutture e Trasporti Salvatore Margiotta).

Precisa Crisafi “A seguito di confronto con i principali esperti pubblici e privati si e’ costituto un gruppo di lavoro Re Mind formato dal Consigliere Delegato alla Manifattura Immobiliare Marco Mari (e Vp Gbc Italia), coordinatore, dal Consigliere Delegato per i Rapporti con Roma Capitale (e Presidente Oice) Gabriele Scicolone, dal Consigliere Delegato alle Infrastrutture e alla Difesa, Vittorio Colucci, dal Direttore Area Urbanistica Bruno Barel e dal Consigliere di Presidenza Massimo Santucci”.

Il Coordinatore del gruppo di lavoro di Re Mind Filiera Immobiliare Marco Mari ha fatto presente “ ringrazio il Governo, nella persona del Sottosegretario al Mit Salvatore Margiotta, per la sensibilità dimostrata a trovare soluzione condivise volte a perfezionare il provvedimento appena emanato laddove rischia di fermare le attività piuttosto che semplificare le procedure”.

Ha poi chiuso Mari “Com’è noto, fra numerose attività che l’Unione Europea promuove in difesa del clima e dell’ambiente vi è quella dell’edilizia sostenibile progettata e realizzata con protocolli energetico-ambientali (rating system) che sono definiti e promossi da associazioni no profit secondo principi di sussidiarietà e inclusività denominate l GBC (Green Building Council)Nel merito, Re Mind Filiera Immobiliare promuove, in particolare i protocolli energetico-ambientali rappresentati e ampiamente applicati nel nostro Paese (in pochi anni oltre 16 milioni di metri quadrati di edifici): il protocollo GBC Home” (applicabile a edifici residenziali e piccoli hotel) il protocollo “GBC Condomini” ma sopratutto il protocollo denominato “GBC Historic Building” primo strumento a livello mondiale a coniugare “Heritage & Sustainability”, restauro e riqualificazione sostenibile degli edifici con valenza storico-testimoniale sviluppato ancje in collaborazione con MIBACT”. Scicolone (Oice/Re Mind) ha fatto presente “Sono stati trattati i principali temi della filiera immobiliare al riguardo:

– norme su edilizia e urbanistica
– norme su appalti e cantieri
– norme su infrastrutture di energie rinnovabili
– norma su Valutazione Impatto Ambientali e Difesa dell’Ambiente

Su tali argomenti c’è la massima disponibilità mia personale, di Oice e della Filiera Immobiliare Re Mind per migliorare le norme nell’interesse del Paese. Ed è proprio a tal fine che e’stato realizzato un primo documento di discussione frutto dei confronti tra operatori, istituzioni estere, nazionali e locali, forze politiche di governo e di opposizione, e arricchito alla luce dell’incontro odierno Mit/Re Mind Filiera Immobiliare”