Giusy Versace: “Spadafora? Avrebbe dovuto ascoltarci di più. Tanto affetto per Zanardi”

321

Agenpress – “Quello degli insulti sui social è un problema. Io più che parlare di norme parlerei di interventi culturali, che vanno fatti a partire dalle scuole e dai più giovani. Dietro agli haters si cela una profonda frustrazione. Ci si arroga il diritto di dire quello che si pensa, senza filtri, solo perché si è dietro una tastiera. E’ una questione anche di rispetto e di educazione”.

Così Giusy Versace, atleta paralimpica e deputata di Forza Italia  intervenuta ai microfoni di Radio Cusano Tv Italia su Alex Zanardi e l’affetto sul web, ma non sono mancati anche post di scherno

Riguardo l’atteggiamento del ministro dello sport Spadafora rispetto al mondo del paralimpismo. “Credo fortemente nel gioco di squadra e nel dialogo, credo che alcuni temi debbano essere trasversali e credo che a volte ascoltare chi viene da un determinato settore ed ha delle competenze migliori delle tue non può che giovare anche a te. Quando tu ricopri un ruolo così importante come quello di ministro non puoi non ascoltare. Sentire è una cosa, ascoltare è un’altra cosa. Si può fare molto di più. Le palestre nelle scuole, per via dei controlli e delle sanificazioni, non vengono più date alle associazioni che hanno difficoltà a portare i ragazzi ad allenarsi, da settembre non so cosa succederà. Non è stato tenuto conto del fatto che le esigenze del Coni e del Comitato paralimpico, seppur simili, sono diverse”.