Usa. Si è spenta Ruth Bader Ginsburg. Trump annuncia nomina nuovo Giudice, “sarà una donna”

286

AgenPress – È morta a 87 anni Ruth Bader Ginsburg, la più anziana giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti, e di certo la più nota. Ginsburg, come ha spiegato la Corte stessa, è morta nella notte di venerdì per un tumore al pancreas nella sua casa di Washington.

Ginsburg, seconda donna a diventare giudice della Corte Suprema, fu nominata nel 1993 dall’allora presidente Bill Clinton ed era considerata una giudice progressista, già molto famosa e rispettata. La sua nomina fu ratificata dal Senato con 96 voti favorevoli su 100, una cosa mai più successa.

La seconda donna alla Corte Suprema dopo Sandra Day O’Connor, protagonista del documentario candidato agli Oscar nel 2018 “RBG” di Betsey West e Julie Cohen, era la decana dell’ala liberal della Corte, ridotta a questo punto a solo tre membri: una corsa in salita per difendere conquiste di decenni in materia di diritti civili, non solo per donne, gay, ‘affirmative action’. Lei aveva ripetutamente giurato che sarebbe rimasta al suo posto fintanto che la salute glielo avesse permesso, ma la serie di disavventure mediche avevano creato preoccupazione nel partito democratico e sollevato in generale dubbi sull’opportunità di avere giudici a quel livello di potere con un mandato a vita.

Prima di morire, ma già sapendosi malata, Ginsburg aveva fatto scrivere in una sorta di suo testamento: “Il mio più forte desiderio è non essere rimpiazzata finché non sarà arrivato un nuovo presidente”. Dopo essere stato informato della sua morte, Trump ha detto: “Non lo sapevo. Ha avuto una vita incredibile, cos’altro si può dire?”. Poi ha pubblicato dal suo profilo un comunicato in cui ha parlato di lei come di una “gigante della legge”.

E proprio Trump ha annunciato che la nomina per la successione sarà fatta la prossima settimana e si tratterà di una donna.

“Ci si aspetta che il presidente copra il vuoto alla Corte Suprema. Ed è ciò che faremo” ha detto accolto da un’ovazione. “A me piacciono le donne molto più degli uomini”. “E ne metterò una alla Corte Suprema la prossima settimana”, ha detto a Fayetteville, North Carolina. “Sarà una donna, una donna molto talentuosa e brillante” ha aggiunto. “Sostituisci” Ruth BaderGinsburg, “riempi il suo posto”, ‘fill that seat’.

È il coro intonato dai sostenitori di Trump nel corso di un comizio in North Carolina. “Facciamone una maglietta. È una buona idea”, risponde Trump. “È quello che faremo, la sostituiremo”, aggiunge il presidente, che ritiene la sostituzione di Ginsburg un “obbligo morale”. In pole ci sarebbe il giudice Amy Coney Barrett.