Antitrust. Tar Lazio conferma sanzione da 1 milione di euro ad Aruba

463

Agenpress –  Nessuna illegittimità nel provvedimento con il quale nel giugno 2017 l’Antitrust sanzionò per un milione di euro Aruba per una serie di condotte scorrette in danno dei consumatori. L’ha deciso il Tar del Lazio con una sentenza con la quale ha respinto un ricorso, dichiarando improcedibile un secondo, proposto dalla società di commercializzazione online di servizi cosiddetti IP (registrazione di nomi a dominio, servizio hosting, data center, cloud, ed altro), nonché prodotti della controllata Aruba Pec (posta elettronica certificata, firme digitali, fatturazione PA, conservazione sostitutiva di documenti).

In seguito a una serie di segnalazioni l’Autorità avviò e poi concluse con un provvedimento sanzionatorio, un procedimento istruttorio ipotizzando per Aruba – ne dà conto il Tar in sentenza – la violazione della normativa prevista dal Codice del Consumo sulla base di quattro differenti condotte: per aver proceduto al rinnovo di identiche promozioni senza soluzione di continuità; per non avere avvertito i consumatori del diritto di recesso loro spettante; per avere inserito nella procedura di acquisto servizi opzionali preselezionati; per aver previsto l’attivazione del rinnovo automatico dei contratti in base a specifiche modalità di pagamento scelte dal consumatore.